menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gelo, oltre 100 contatori rotti. Hera attiva numero emergenze

Hera rende noto che sono oltre 100 le utenze che hanno segnalato la rottura del proprio contatore al numero del Pronto Intervento 800.713.900, numero gratuito per le segnalazioni

Considerato il forte abbassamento della temperatura e le previsioni meteo dei prossimi giorni, Hera “raccomanda a tutti gli utenti di proteggere bene i propri contatori dell’acqua che, in caso contrario, potrebbero subire danneggiamenti o rotture da gelo”. L’Azienda rende noto che sono oltre 100 le utenze che hanno segnalato la rottura del proprio contatore al numero del Pronto Intervento 800.713.900, numero gratuito per le segnalazioni sulle reti idriche, attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno.

Per questo motivo e in vista dell’atteso abbassamento delle temperature, Hera informa “di aver attivato un’altra linea telefonica dedicata all’emergenza gelo con particolare riferimento ai contatori dell’acqua per il territorio provinciale.Oltre al numero di Pronto Intervento, attivo h.24, i clienti possono contattare il numero 0541. 908693, attivo dalle ore 7.00 alle ore 19.00”.

Con l’occasione, Hera ricorda “che i contatori maggiormente “a rischio” sono quelli collocati all’esterno dei fabbricati, in locali non isolati dal freddo o in abitazioni utilizzate raramente. Per prevenire o almeno ridurre il problema delle rotture dei contatori e dei loro accessori, quali valvole di arresto o di ritegno, ubicati all’esterno dei fabbricati è bene quindi cercare di seguire i seguenti consigli utili:
In presenza di contatori collocati nei bauletti o in nicchie esterne ai fabbricati, in locali non riscaldati o non abitati, se la temperatura esterna dovesse rimanere per più giorni al di sotto dello zero, è consigliabile lasciare che da un rubinetto fuoriesca un filo d’acqua. E’ sufficiente una modesta quantità, evitando inutili sprechi;

i bauletti (o le nicchie poste all’esterno dei fabbricati), sportello compreso, debbono comunque essere ermeticamente isolati dall’ambiente esterno e opportunamente coibentati. Basta usare materiali isolanti, come ad esempio polistirolo o poliuretano espanso, facilmente reperibili presso rivenditori del settore edile. Per isolare in modo adeguato lo spessore minimo dei pannelli deve essere di almeno 3 cm per le pareti e 6 cm per lo sportello; ciò nonostante, in condizioni meteorologiche straordinarie quali quelle degli inverni trascorsi, si raccomanda di adottare ulteriori misure preventive per evitare eventuali rotture del contatore;

i contatori in locali non riscaldati devono a loro volta essere rivestiti con materiale isolante (sempre polistirolo, poliuretano espanso o materiali simili);

non avvolgere le tubature dell’acqua con lana di vetro o stracci: questi materiali assorbono acqua e possono addirittura peggiorare la situazione, oltre a costituire un potenziale luogo di annidamento per insetti e sporcizia. Naturalmente ogni protezione deve in ogni caso lasciare scoperto il quadrante delle cifre, per consentirne la lettura;

se i contatori sono in fabbricati disabitati, è consigliabile chiudere il rubinetto a monte del misuratore e provvedere allo svuotamento dell’impianto interno. L’Azienda ricorda “che i clienti sono responsabili della corretta custodia del proprio contatore anche economicamente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento