rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca

Genitore disperato fa arrestare il pusher del figlio: 'arrotondava' con lo spaccio la pensione di invalidità

Genitore disperato fa arrestare lo spacciatore del figlio. La segnalazione della piazza di spaccio utilizzata dal pusher ha permesso agli investigatori della polizia Municipale di Rimini di sequestrare oltre un etto di eroina

E’ stata la telefonata di un genitore, disperato per la  tossicodipendenza del figlio, a mettere sulla strada giusta gli investigatori della polizia Municipale di Rimini che hanno arrestato il pusher e sequestrato oltre un etto di eroina. La segnalazione parlava di uno spacciatore che operava nella zona di viale Rimembranze e che utilizzava una vettura parcheggiata lungo la strada per ricevere gli acquirenti ed effettuare lo scambio di droga. 

Gli agenti hanno così iniziato a tenere d’occhio la zona e, dagli appostamenti, è emerso che a gestire lo spaccio era un 55enne vecchia conoscenza delle forze  dell’ordine già noto per reati legati agli stupefacenti e contro la persona coi quali arrotondava la sua pensione di invalidità. Nella serata del 23 dicembre è scattato il blitz col personale della Municipale che, supportato dai colleghi del Nucleo Cinofili, si sono presentati davanti alla vettura insieme al cane antidroga Jago. Il fiuto dell’agente a quattro zampe ha portato le divise direttamente nel vano portaoggetti dell’auto dello spacciatore e, al suo interno, è stata trovata una busta di plastica con 129 grammi di eroina. Portato al comando per le pratiche di rito, il fermo del 55enne è stato segnalato al pubblico ministero di turno che ne ha disposto l’arresto e il trasferimento nel carcere dei “Casetti” in attesa della convalida dell’arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genitore disperato fa arrestare il pusher del figlio: 'arrotondava' con lo spaccio la pensione di invalidità

RiminiToday è in caricamento