Genitori litigano per l'affidamento del figli, arrivano i Carabinieri

A seguito di richiesta telefonica pervenuta sul numero unico di emergenza “112”, i carabinieri di Riccione sono intervenuti per placare una discussione animata tra marito e moglie. Il problema era l'affidamento del bimbo di 6 anni

Brutta discussione in famiglia venerdì pomeriggio a Riccione: a seguito di richiesta telefonica pervenuta sul numero unico di emergenza “112”, i carabinieri di Riccione sono intervenuti per placare una discussione animata tra marito e moglie.

I Carabinieri, giunti sul posto, accertavano che la discussione verbale tra i coniugi, in fase di separazione, era scaturita per l’affidamento del figlio di anni 6. I militari, avendo accertato che non vi era ancora alcuna sentenza di separazione, riportati alla calma gli animi, invitavano i coniugi affinché ricorressero al buon senso in una situazione così delicata che coinvolgeva, suo malgrado, il loro bambino.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento