rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca

Il gestore dell'hotel Gobbi: "Anche io una vittima, fatto da prestanome al crimine organizzato"

Marco Giordano legale rappresentate della società che gestiva l'hotel della maxi truffa ai danni dei turisti: "Da questa vicenda non ci ho guadagnato un euro"

"Sono anche io una vittima di questo raggiro". A prendere la parola è Marco Giordano il legale rappresentante della società che gestiva l'hotel Gobbi di Marebello al centro della maxi truffa ai danni di oltre 500 turisti che, pur avendo pagato la vacanza, si sono ritrovati senza stanza. Un raggiro che, secondo quanto ricostruito, avrebbe fruttato 800mila euro agli organizzatori. Presente venerdì mattina all'apposizione dei sigilli nella struttura ricettiva di via Siracusa, Giordano si è poi rivolto all'avvocato Massimiliano Orrù per tutelare la propria posizione. "Sono stato usato da personaggi di rilievo della criminalità organizzata" ha dichiarato l'uomo, originario del torinese, il cui stato di salute e mentale sarebbe precario a causa di un'importante invalidità in seguito a un incidente stradale. "Mi voglio mettere a disposizione della magistratura - ha poi spiegato attraverso il suo legale - perchè non ho fatto nulla di quanto mi viene addebitato. Non sono io la mente di questo raggiro e da tutta questa vicenda non ho preso 1 euro. I soldi delle prenotazioni sono stati tutti fatti sparire da altri. Non so assolutamente nulla di come si manda avanti un albergo e non ero certo io a prendere le prenotazioni".

La maxi truffa dell'hotel Gobbi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gestore dell'hotel Gobbi: "Anche io una vittima, fatto da prestanome al crimine organizzato"

RiminiToday è in caricamento