Cronaca

Giardiniere piromane arrestato dai carabinieri, incendiò il capanno di una cliente

L'uomo tradito dalle telecamere di videosorveglianza, individuato grazie al suo abbigliamento

Quando i vigili del fuoco erano intervenuti, nella nottre tra il 7 e l'8 dicembre scorso, per spegnere l'incendio di un deposito all'interno di un giardino avevano capito subito che le fiamme erano di natura dolosa. Ad appiccare il rogo, nella struttura di via Piave a Santarcangelo, era stato il giardiniere, un 41enne sardo, che lavorava per l'anziana proprietaria della casa. All'indomani delle fiamme, i carabinieri avevano iniziato a cercare il piromane e, visionando i filmati delle telecamere a circuito chiuso, erano riusciti ad individuare la figura di un uomo che, dopo aver sparso del liquido infiammabile, aveva innescato l'incendio. Secondo quanto emerso, era stato poi lo stesso 41enne a dare l'allarme facendo accorrere le autobotti del 115. Ad incastrare il giardiniere è stato proprio il suo abbigliamente, un paio di pantaloni e delle scarpe con fasce catarifrangenti, che spiccava nelle riprese notturne delle telecamere di sciurezza. Individuato dai militari dell'Arma con ancora indosso gli stessi vestiti, l'uomo ha dapprima cercato di negare ogni addebito ma, alla fine, è stato inchiodato. Nella giornata di giovedì scorso, quindi, i carabinieri gli hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Rimini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardiniere piromane arrestato dai carabinieri, incendiò il capanno di una cliente

RiminiToday è in caricamento