rotate-mobile
Cronaca Riccione

"L’azzardo non è un gioco": a Riccione flash mob e riflessioni

L'evento è stato occasione di riflessione sul gioco d’azzardo e sulla sua incidenza tra la popolazione a scala regionale e provinciale.

E’ iniziato con un flash mob curato dall’Associazione Centro 21 per proseguire con momenti di riflessione e testimonianze dirette sul gioco d’azzardo e con performance teatrali. L’evento conclusivo del progetto “ L’azzardo non è un gioco” tenutosi in Piazzale Ceccarini domenica pomeriggio , promosso dalle associazioni Vaps, Tassello Mancante, Cml, Centro Elisabetta Renzi, Centro 21 in collaborazione con il comune di Riccione e Volontarimini, è stato occasione di riflessione sul gioco d’azzardo e sulla sua incidenza tra la popolazione a scala regionale e provinciale.

Presenti all’iniziativa il sindaco Renata Tosi e l’assessore ai Servizi Sociali Laura Galli che hanno posto l’accento "sulla necessità di continuare a svolgere un’azione di sensibilizzazione con una funzione preventiva soprattutto tra le giovani generazioni, su un fenomeno che va contrastato con vari strumenti a partire dall’organizzazione di momenti di socializzazione positiva".

Si tratta di un percorso che le associazioni di volontariato hanno intrapreso dal 2015 attraverso laboratori teatrali, scolastici e formativi . Premiato inoltre ieri pomeriggio il Bar Zoe Cafè che aderendo alla campagna regionale Slot FrE –R ha scelto di non introdurre slot machine e VLT nel proprio locale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L’azzardo non è un gioco": a Riccione flash mob e riflessioni

RiminiToday è in caricamento