Minaccia passanti con pistola e bastone, aveva preso di mira consigliere comunale

Nuovo arresto per il marocchino 38enne che, nei giorni scorsi, aveva messo a segno una serie di danneggiamenti all'abitazione di Gioenzo Renzi

Lo scorso 5 dicembre era stato arrestato una prima volta dopo che, per diversi giorni, aveva messo a segno una serie di minacce e danneggiamenti ai danni del consigliere comunale di Fratelli d'Italia Gioenzo Renzi. I carabinieri avevano ammanettato in flagranza il marocchino 38enne, regolare in Italia dal 1994, e in quella occasione il giudice del Tribinale di Rimini lo aveva condannato a 1 anno e un mese con la sospensione della pena e il divieto di dimora nella nostra provincia. Un provvedimento che, per il nordafricano, è rimasto lettera morta tanto che, appena due ore dopo aver lasciato il Palazzo di Giustizia, era stato sorpreso sotto l'effetto di stupefacenti nel parco "Marecchia" e, nei giorni successivi, più volte era stato trovato dai carabinieri a gironzolare in zona. In particolare, in una occasione era stato fermato a Santarcangelo dove, in preda all'effetto di stupefacenti, stava dando in escandescenza in mezzo alla strada minacciando i passanti con una pistola finta. Pochi giorni dopo ed ecco che, il nordafricano, era stato nuovamente fermato nel parco "Cervi" di Rimini dove, questa volta, brandiva un grosso tronco prendendosela con chiunque gli capitava a tiro. Alla luce di questo, i carabinieri hanno informato l'autorità giudiziaria che ha emesso nei confronti del 38enne un'ordine di cattura. Individuato dai militari dell'Arma, il marocchino è stato arrestato e portato in caserma da dove, al termine delle pratiche di rito, è stato poi trasferito nel carcere riminese dei "Casetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento