rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Cronaca

Giornata Mondiale dell’Osteoporosi, open day dell'ospedale Infermi dedicato alla salute delle ossa

Durante l’incontro sarà possibile rivolgere dei quesiti ai medici partecipanti, appuntamento virtuale sulla piattaforma zoom

Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, in occasione della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi, il 20 ottobre promuove in oltre 100 strutture del network dei Bollini Rosa la settima edizione dell’(H)-Open Day dedicato alla salute delle ossa, con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione primaria e della diagnosi precoce. Anche l’Ospedale “Infermi” di Rimini, assieme alle oltre 100 strutture del network Bollini Rosa, partecipa all’(H)-Open Day Osteoporosi offrendo un incontro virtuale sulla piattaforma zoom promossa dall’U.O. Medicina Interna e Reumatologia, giovedì 20 ottobre dalle ore 9 alle ore 12, per affrontare assieme la tematica dell’Osteoporosi dal titolo: “Quello che vorresti sapere sull’Osteoporosi e che non hai mai chiesto”. Durante l’incontro sarà possibile rivolgere dei quesiti ai medici partecipanti. Per partecipare si invita a consultare i siti internet: www.auslromagna.it/notizie www.bollinirosa.it/h-open-day-osteoporosi e la pagina Facebook Ausl della Romagna.

L’osteoporosi consiste in una condizione silente e asintomatica di deterioramento dell’architettura ossea e di riduzione della massa minerale, con conseguente aumento della fragilità dell’osso e maggior rischio di fratture spontanee o a seguito di traumi di minima entità. In Italia, stando ai dati del Report 2021 “The Scorecard for Osteoporosis in Europe” (Scope) dell’International Osteoporosis Foundation, si stima che il 23,4 per cento delle donne e il 6,9 per cento degli uomini con più di 50 anni abbiano questa patologia e, in totale, siano 4.359.000 gli italiani colpiti da osteoporosi, di cui il 79,8 per cento sono donne.

“Obiettivo di questa iniziativa, giunta alla sua 7ª edizione, è sensibilizzare la popolazione sull'importanza della prevenzione primaria, attraverso l’adozione di corretti stili di vita fin dalla giovanissima età e un corretto introito di calcio e vitamina D, secondo un’alimentazione equilibrata e adeguata - commenta Francesca Merzagora, presidente Fondazione Onda -. Nell’ambito della prevenzione gioca un ruolo strategico anche la diagnosi precoce per impedire il verificarsi delle fratture da fragilità che rappresentano la complicanza più temibile e invalidante dell’osteoporosi. Ecco perché l’(H)-Open Day di Onda è una valida occasione per offrire alla popolazione strumenti di prevenzione e sensibilizzazione su questa patologia”.

Fondazione Onda, dal 2007 attribuisce agli ospedali che erogano servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili il riconoscimento dei Bollini Rosa; il network, composto da 354 ospedali dislocati sul territorio nazionale, sostiene Fondazione Onda nel promuovere, anche all’interno degli ospedali, un approccio “di genere” nella definizione e nella programmazione strategica dei servizi clinico-assistenziali, indispensabile per garantire il diritto alla salute non solo delle donne ma anche degli uomini.

L’iniziativa gode del patrocinio di Fondazione Italiana Ricerca sulle Malattie dell’Osso (Firmo), Società Italiana della Menopausa (Sim), e Società Italiana di Reumatologia (Sir), e del contributo non condizionante di Spa, Società Prodotti Antibiotici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata Mondiale dell’Osteoporosi, open day dell'ospedale Infermi dedicato alla salute delle ossa

RiminiToday è in caricamento