“Giornata Mondiale del Rene”: vanno all'ospedale e scoprono di avere un'insufficienza renale

Sono state 141 le persone che si sono presentate, che hanno compilato l'apposito questionario, alle quali č stata misurata la pressione, la circonferenza addominale, che sono state pesate e alle quali sono state esaminate le urine

Le manifestazioni per la “Giornata Mondiale del Rene”, organizzate dall’Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale di Rimini (diretta dal dottor Angelo Rigotti) in collaborazione con la Croce Rossa e con l’associazione Aned, hanno ottenuto in grande successo anche a Novafeltria. Medici ed infermieri, tra cui il dottor Rigotti in persona, sono stati presenti, in un apposito punto realizzato nell’ambito dell’Ospedale “Sacra Famiglia” sabato scorso, dalle ore 8:30 alle ore 14:30, cioè oltre quanto inizialmente previsto.

Sono state 141 le persone che si sono presentate, che hanno compilato l’apposito questionario, alle quali è stata misurata la pressione, la circonferenza addominale, che sono state pesate e alle quali sono state esaminate le urine. Rispetto a quest’ultimo specifico esame, sono stati 40 i pazienti che avevano uno o più parametri alterati: nella maggior parte dei casi l’alterazione era molto lieve ed è stato semplicemente consigliato di ripetere le analisi di qui a breve; alcuni altri sono stati avviati ad una visita nefrologica ambulatoriale. Una quindicina le diagnosi di infiammazione urinaria (patologia leggera ed asintomatica) e una decina i pazienti con calcolosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Due pazienti presentavano insufficienza renale non diagnosticata precedentemente. Sono stati, con l’occasione, individuati due nuovi pazienti diabetici e cinque pazienti ipertesi (a loro volta avviati ai servizi per un approfondimento). Così come accaduto a Rimini dieci giorni prima, in un’analoga iniziativa di piazza, anche a Novafeltria è stato dunque possibile prevenire patologie piů gravi in un numero significativo di pazienti, oltre a fare un’utile promozione di stili di vita corretti e di prevenzione rispetto alle malattie del rene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento