rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Giorno del Ricordo, Rimini si ritrova alla biblioteca di Pietra. Riccione intitola una piazza a Norma Cossetto

Tanti i momenti pubblici nei comuni del riminese. Coriano intitola ai Martiri delle Foibe la piazzetta di via Pedrelli

Da Rimini a Riccione. Da Santarcangelo a Coriano. Sono stati tanti i momenti e le intitolazioni per celebrare la Giornata del Ricordo. Nel capoluogo Rimini cerimonia alla Biblioteca di Pietra sul molo di Rimini, realizzata dall’estro dell’artista riminese nato a Fiume Vittorio D’Augusta, presente come ogni anno alla cerimonia. Il monumento, composto da trenta opere letterarie il cui titolo e autore è ora inciso su targhe in ottone posizionate sui grandi blocchi di pietra d’Istria, è aperto da un leggio musicale che si protende verso il mare, per sottolineare con la semplicità e la leggerezza il rispetto dei luoghi. Alla cerimonia, svoltasi in forma ristretta, erano presenti la vicesindaca Chiara Bellini, Vittorio D’Augusta e i rappresentanti delle tre associazioni presenti a Rimini che rappresentano gli esuli -  “Unione degli Istriani”; “Ass.ne Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia” e “Comitato 10 Febbraio”.

Da Rimini a Riccione, le istituzioni per la "Giornata del ricordo"

Incontro con il filosofo Stefano Zecchi

Le celebrazioni per il “Giorno del Ricordo” proseguiranno anche sabato 12 febbraio con l’incontro-testimonianza con Stefano Zecchi, previsto alle ore 10. Un momento di confronto e formazione importante - dedicato agli studenti - condotto da Mattia Vitelli Casella del Comitato 10 febbraio e coordinato da Alberto Gagliardo dell’Istituto storico Rimini. E' possibile seguire l'incontro in diretta streaming sul canale youtube dell'Istituto Storico Rimini.

Riccione intitola un giardino a Norma Cossetto

In occasione del Giorno del Ricordo, l’amministrazione comunale di Riccione ha intitolato il giardino tra le vie San Martino, Limentani, Da Verrazzano e la ferrovia, a Norma Cossetto, studentessa universitaria dell’Istria Italiana, torturata, violentata, uccisa e infoibata all’età di 23 anni dai partigiani jugoslavi. La martire istriana è stata insignita di Medaglia d’Oro al Valor Civile dal presidente Ciampi nel 2005. Il sindaco Renata Tosi presente con la giunta e il presidente del Consiglio Comunale Gabriele Galassi alla cerimonia ha detto “L’accoglimento della proposta, avanzata dall’associazione culturale Identità Europea per intitolare un giardino a Norma Cossetto, è stato sentito e immediato per il messaggio che in questa giornata dedicata ai martiri delle Foibe vorrei rivolgere in particolare ai più giovani, invitandoli a riflettere sulla vicenda umana di questa giovane donna, non ignorando o minimizzando il passato, bensì conoscendolo in ogni suo aspetto per trarne forza e determinazione nella costruzione del proprio futuro. Questo giardino, che verrà ultimato nelle prossime settimane, perché rientrante nei lavori di sfondamento di viale XIX ottobre, sarà un ulteriore luogo della città verde, riqualificato e di facile accesso attraverso il nuovo circuito ciclabile e pedonale che ne consentirà agevolmente la sosta”.

A Coriano inaugurata la piazzetta Martiri delle Foibe

E’ stata intitolata ai Martiri delle Foibe la piazzetta di via Pedrelli. La cerimonia pubblica si è tenuta questa mattina alla presenza del sindaco Domenica Spinelli, della Giunta, del presidente del Consiglio comunale Primiano Rosa e dei consiglieri comunali. Invitati anche i rappresentanti delle forze politiche ed istituzionali cittadine oltre alle forze dell’ordine e alle componenti di Protezione Civile (i volontari della Gaiofana Pronto Intervento e le Guardie Ecologiche). Presente anche la IB dell’Istituto Comprensivo di Coriano. Il vicesindaco Ugolini ha aperto la cerimonia introducendo il sindaco Spinelli e dandole la bentornata dopo un periodo di assenza per motivi di salute. 

Commemorazione a Santarcangelo

Si è svolta giovedì (10 febbraio) la commemorazione istituzionale della città di Santarcangelo per il Giorno del Ricordo presso la targa dedicata alle vicende del confine orientale al Musas. Proprio al Museo Storico Archeologico, fino al 27 marzo negli orari di apertura del museo, sarà possibile vedere la video intervista realizzata dall'Anpi di Santarcangelo a Vittorio D'Augusta, esule e artista fiumano creatore della "Biblioteca di pietra" di Rimini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorno del Ricordo, Rimini si ritrova alla biblioteca di Pietra. Riccione intitola una piazza a Norma Cossetto

RiminiToday è in caricamento