menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Massimo Pironi, sindaco di Riccione

Massimo Pironi, sindaco di Riccione

Giovane morto nel Marano, il sindaco: "C'è spazio solo per il dolore"

L'intervento del sindaco di Riccione, Massimo Pironi, dopo la notizia della morte del 22enne bielorusso Vadim Piccione, trovato senza vita nel Marano nella seconda serata della "Notte Rosa"

C'è posto solo per il dolore quando muore un ragazzo di 22 anni. Il mio primo pensiero è per la sua famiglia, i suoi genitori, gli amici con cui era venuto in riviera per festeggiare la Notte Rosa. A loro va il mio cordoglio e quello di tutta la cittá di Riccione. Le cause del decesso non si conoscono ancora. I Carabinieri, incaricati delle indagini, non hanno rinvenuto tracce di violenza o ferite e attendono l'esito dei medici legali. Imprudenza, incoscienza o incidente o cos'altro ancora saranno le indagini a stabilirlo. Il dolore di chi  deve affrontare da subito una perdita come questa ha bisogno di veritá,che sia fatta al più presto. Chi ha il compito di amministrare una cittá si trova, invece, a dover riflettere sui meccanismi che, sia pure indirettamente, sono alla radice di questi fatti. La Notte Rosa è un grande evento nazionale, è un momento di festa, un fine settimana di eventi e concerti su tutta la riviera.

Qui si sono dati  appuntamento, stime alla mano, oltre due milioni di persone. Piaccia o non piaccia, in questi due giorni la riviera è al centro dell'attenzione nazionale e internazionale. Ieri sera in piazzale Roma, ad assistere ai concerti di Nina Zilli e Noemi c'erano almeno 15mila spettatori venuti da tutta Italia. E' stato un momento bellissimo, grande energia sul palco e sulla piazza. Nulla più di un paio di mancamenti dovuti al caldo e al calo di zuccheri, prontamente assistiti dai sanitari presenti sulla piazza, curati con acqua e succo di frutta. Poi però, e non serve mettere la testa sotto la sabbia, emerge il problema dell'abuso di alcool da parte di troppi giovani, sin dalla prima serata. Se fosse solo un problema di regole, lo avremmo giá risolto con l'ordinanza che proibisce di vendere bevande alcoliche ai minori di 16 anni. Invece è un problema di educazione al divertimento sano. Non è solo un compito delle amministrazioni, ma coinvolge la famiglia,
 la scuola, tutte le agenzie educative. Possiamo risolverlo, o almeno gestirlo, ma dobbiamo farlo tutti assieme.

Non è il caso di trarre conclusioni affrettate. Non ne abbiamo n'è titolo n'è, al momento, gli elementi per farlo. Divertirsi in modo sereno è possibile. Credo che anche in questa occasione Riccione e l'intera riviera abbia dato prova di saper creare e gestire in sicurezza un grande rito collettivo quale la Notte Rosa è ormai diventata. Di questo occorre dare atto, ancora una volta, allo straordinario lavoro svolto dalle Forse dell'ordine e dalla Polizia municipale, attente, quest'anno più che mai a presidiare ogni singolo centimetro di territorio. Poi all'improvviso, la morte di questo giovane. Il primo impulso è di metterti le mani nei capelli e spegnere la luce. Ma riavvolgere la pellicola, ammesso che sia possibile, non è detto che sia la soluzione. Verrá anche il momento dell'analisi. Adesso c'è posto solo per il dolore.

Massimo Pironi

Sindaco di Riccione
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento