Giovani e arte, gli enti locali aprono ai progetti creativi

Ipotesi di lavoro futuro insieme ai giovani artisti del territorio di Rimini. Potrebbe sintetizzarsi così il tema dell’incontro che si è tenuto in Provincia

Ipotesi di lavoro futuro insieme ai giovani artisti del territorio di Rimini. Potrebbe sintetizzarsi così il tema dell’incontro che si è tenuto in Provincia fra la consigliera delegata alle Politiche giovanili Leonina Grossi, l’assessore alle Politiche giovanili del Comune di Rimini Sara Visintin, l’assessore alla Cultura del Comune di Rimini Massimo Pulini e alcuni dei giovani artisti vincitori del concorso Creatività e imprenditoria, promosso dall’Associazione Giovani Artisti Emilia-Romagna) e dalla Regione Emilia-Romagna.

Tre sono i progetti premiati per il nostro territorio e diversi gli artisti da alcuni mesi al lavoro per fare divenire realtà la loro idea: Ground-to-Sea Sound Collective (Emiliano Battistini, Fabio e Luca Mina), che si muove nell’ambito della ricerca sonora, unendo musica e suoni dell'ambiente; Pa[i]saje (passaggio/paesaggio) (Laura Rastelli), che prevede la realizzazione di un dipinto e di un video che indagano il problema della costruzione della propria identità attraverso l'uso del corpo come unità di misura del tempo e dello spazio; ed infine Ri///flux (Visual interactive Sound), che crea un ambiente sensibile, un’installazione interattiva che permette di produrre forme, colori e suoni con il movimento (Leila Sadegholvaad; Eugenio Vannoni e Valentina Urbinati di Makern lab; Federico Pala e Daniel Magnani di Diewashmachinen; Alessandro Balducci).

Con l’incontro si sono poste le basi per una collaborazione fra le Politiche giovanili di Provincia e Comune di Rimini, che hanno aderito al progetto Gaer Creatività e Imprenditoria e l’Assessorato alla Cultura dello stesso Comune, fra l’altro in capo ad una autorevole figura nel campo dell’arte. I presenti hanno sottolineato le priorità da affrontare per rendere possibile a Rimini sia l’agire e la crescita professionale dei giovani artisti, sia la sensibilizzazione della comunità locale nei confronti dell’arte.

"Sono dunque stati diversi gli ambiti affrontati e le possibilità ipotizzate - evidenzia la Provincia -. La creazione di percorsi di visibilità per i giovani, la disponibilità di luoghi di lavoro comuni, in cui non solo sia possibile realizzare le proprie attività, ma anche collaborare con altri artisti (spazi di co-working come occasione di arricchimento reciproco), il sostegno non sporadico a opportunità di fare dell’arte un lavoro. Azioni complesse da attuarsi, soprattutto nella congiuntura economica attuale, ma necessità di cui le Amministrazioni sono consapevoli e cui cercheranno di dare risposte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento