Cacciatore scomparso, i cani molecolari indicano la vasca delle acque reflue

Una prima attività di scandagliamento del fondale avrebbe dato però esito negativo, il segnale del cellulare ristretto a un'area di 400 metri

Nella sesta giornata di ricerche, per individuare Giovanni Succi il cacciatore 68enne di Santarcangelo che ha fatto perdere le proprie tracce dal pomeriggio di mercoledì nei boschi di Poggio Torriana, sembrano esserci novità con le squadre che hanno ridotto l'area concentradosi in un raggio di 400 metri dalla zona del ritrovamento dell'auto. I cani molecolari dei carabinieri, che per tutto lunedì hanno fiutato la campagna, continuano ad indirizzarsi verso il lago artificiale delle acque reflue della porcilaia. Una prima operazione di scandaglio effettuata dai sommozzatori non avrebbe però dato gli esiti sperati e dopo il via libera della Prefettura di Rimini per svuotare il bacino, le procedure inizieranno nella giornata di martedì. Una attività molto delicata e che necessita di attrezzature particolari dal momento che il liquido al suo interno è composto dagli scarichi dell'azienda ed è fondamentale anche l'intervento di Arpae e Ausl. I liquami condensati, il cui strato superficiale è quasi solido, nascondono una insidia pari a quella delle sabbie mobili che avrebbero potuto intrappolare Succi e i suoi cani. Non è escluso tuttavia che il fetore possa distrarre il fiuto dei cani molecolari dei carabinieri.

Mistero sul cacciatore scomparso

L'area delle ricerche, condotte da carabinieri e vigili del fuoco, si è ristretta grazie ad ulteriori accertamenti sul segnale del cellulare del 68enne che, a quasi una settimana dalla sua scomparsa, continua a risultare attivo. Secondo quanto emerso il santarcangiolese era solito custodire il telefonino in una custodia impermeabile. Se fosse caduto nel lago, quindi, lo smartphone non sarebbe stato danneggiato dall'acqua. Nella serata di domenica sarebbe stato avvistato un cane che potrebbe appartenere a Succi. L'animale, di razza breton, è stato individuato nella zona di Sogliano a diversi chilometri dal luogo delle ricerche. Vigili del fuoco e carabinieri non sono però riusciti a catturare il cane che è apparso molto spaventato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento