rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Riccione

Giulia e Alessia morte sui binari alla stazione di Riccione: Castenaso si risveglia sotto choc

Alcuni amici e parenti hanno portato mazzi di fiori nella casa di Madonna di Castenaso (Bologna) dove vive la famiglia di Giulia e Alessia Pisanu. "Abbiate rispetto di questo nostro momento"

"Finché non l'ho letto sulla pagina Facebook del Comune non ci volevo credere", è uno dei tanti commenti di amici e conoscenti, che a Castenaso sono increduli per la scomparsa improvvisa delle sorelle Pisanu, travolte da un Freccia Rossa alla stazione di Riccione. Una comunità sotto choc, come la descrive Bologna Today, quella di Castenaso, cittadina di 15 mila abitanti, subito fuori Bologna.

Alcuni amici e parenti hanno portato mazzi di fiori nella casa di Madonna di Castenaso (Bologna) dove vive la famiglia di Giulia e Alessia Pisanu. "Abbiate rispetto di questo nostro momento", ha detto ai giornalisti una donna, sul cancello della villetta tra gli alberi, nei pressi della chiesa della frazione. Lo riporta l'agenzia Ansa.

"Ci è arrivata la conferma che non avremmo mai voluto: le due giovani sorelle travolte da un treno a Riccione sono, purtroppo, nostre concittadine. Siamo senza parole davanti a questa tragedia così difficile da capire e da accettare e proviamo un dolore incolmabile. L'intera comunità di Castenaso si stringe attorno ai genitori, ai familiari, agli amici: Giulia e Alessia, che la terra vi sia lieve. Siete volate via troppo presto".

E' con queste parole che il comune di Castenaso ha cercato, quando si è diffusa la voce, di rappresentare il dolore e il cordoglio vissuti dalla comunità, sotto choc per la morte improvvisa delle due sorelle Pisanu, Giulia e Alessia, di 17 e 15 anni. Il destino ha incontrato le loro vite lungo il binario 1 della stazione di Riccione, all'alba di domenica, dove un treno Frecciarossa in transito ha investito e ucciso le due sorelle, di rientro da una serata passata in discoteca nella Riviera.

Giulia e Alessia - Una notte in discoteca prima di trovare la morte travolte dal treno

I testimoni - "Le abbiamo viste sui binari e urlato loro di allontanarsi"

Proprio mentre sono in corso gli approfondimenti investigativi per chiarire la dinamica dell'accaduto - si ipotizza un attraversamento dei binari o uno stato confusionale dovuto alla notte passata in discoteca, ma anche un presunto furto subito da parte di una delle due ragazzine - il paese rivolge alla famiglia delle giovanissime, nota per una importante ditta di traslochi, parole di cordoglio e conforto.

Castenaso sotto choc

"Ciao Giulia, ciao Alessia... siete volate via troppo.. troppo presto! Ci mancherete... poveri i genitori... non ci sono parole per confortarvi... Voglio solo che sappiate che vi siamo vicini" è uno dei commenti che affiora sui social sotto la notizia della tragedia. "Io e mio marito possiamo purtroppo comprendere il dolore di questi genitori perché ci conviviamo ogni istante, purtroppo, piccole anime innocenti riposate in pace e date sostegno, ora più che mai, a mamma e papà" si legge poco più avanti, mentre un altro utente scrive: "Com'è difficile la società di oggi... Senza parole. Condoglianze alla famiglia e non dimentichiamoci anche del macchinista, anche lui vittima di un incidente che non doveva esistere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giulia e Alessia morte sui binari alla stazione di Riccione: Castenaso si risveglia sotto choc

RiminiToday è in caricamento