Giustizia, giudici da Rimini a Cesena? "Non è praticabile"

Trasferire il personale dal tribunale di Rimini a Cesena è una soluzione non praticabile. E’ quanto ha affermato il presidente della Corte d'Appello dell’Emilia-Romagna, Giuliano Lucentini

Trasferire il personale dal tribunale di Rimini a Cesena è una soluzione non praticabile. E’ quanto ha affermato il presidente della Corte d'Appello dell’Emilia-Romagna, Giuliano Lucentini, che ha bocciato l’ipotesi lanciata nei giorni scorsi dal sottosegretario alla Giustizia, Massimo Caliendo, di spostare due funzionari da Rimini in rinforzo a Cesena, sezione distaccata del Tribunale di Forlì. Secondo Lucentini per il momento la cosa non è fattibili.

Intanto il deputato cesenate del Pd, Sandro Brandolini, ha scritto al prefetto Angelo Trovato e al presidente dell'Avvocatura di Forlì-Cesena, Emanuele Prati, per chiedere il trasferimento dal Palazzo di giustizia di Rimini a quello di Cesena (sede distaccata di Forlì) di un funzionario giudiziario e un assistente funzionario, che avrebbero già dato la loro disponibilità.

Il Tribunale di Rimini ha una scopertura del 25% e lavora grazie al supporto a turno di magistrati di Forlì. Critica anche la Cgil. “La situazione è già  insostenibile, questa iniziativa ci lascia perplessi”, ha affermato il segretario della Funzione Pubblica, Donato Fortunato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento