Gli agenti della Municipale riminese in aiuto ai terremotati di Caldarola

Una situazione terribile aggravata in queste ore dalle condizioni del tempo, quasi l'80% degli edifici è lesionato dal sisma

Dopo Montegallo Calderola. E’ qui che, partiti venerdì scorso, stanno svolgendo servizio come volontari il sovrintendente Oliviero Bartolucci e l’agente scelto Simone Lombardini della Polizia municipale di Rimini che si sono recati nella città marchigiana insieme ai colleghi dei Comandi di Bellaria e Frignano. “Una situazione terribile – conferma al telefono il sovrintendente Bartolucci – aggravata in queste ore dalle condizioni del tempo, con la neve caduta fino a qualche chilometro dal borgo. Un borgo duramente colpito, anche se non agli apici delle cronache, che dei 1800 abitanti, oggi ne registra solo circa 200 in loco. Sono quasi l’80% infatti gli edifici che a seguito del terremoto sono stati lesionati così da non essere in sicurezza. Abbandonate anche le frazioni. Fin dal nostro arrivo insieme ai colleghi di Bellaria e Frignano ci siamo messi a disposizione del comando della stazione dei Carabinieri con cui svolgiamo le nostre funzioni d’istituto, specie nell’attività antisciacallaggio per la tutela dei beni dei terremotati.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Colpito dal terremoto di domenica 30 ottobre e dalle scosse dei giorni successivi è a Caldarola in provincia di Macerata che si è concentrato l’impegno dei volontari, operatori e tecnici della Colonna mobile regionale dell'Emilia-Romagna. 547 sono le persone assistite, di cui 150 alloggiate in tre strutture collettive al coperto e altre sistemate in modo autonomo (altre 300 sono state invece trasferite in alberghi sulla costa). 1.200 i pasti forniti nella tensostruttura allestita con cucina e riparo. Con la tensostruttura con cucina e riparo si operano 3 container magazzino; 2 moduli abitativi per l’ampliamento del Centro operativo comunale; un modulo abitativo ad uso ambulatorio; 2 moduli abitativi multifunzione; una cella frigo a potenziamento della cucina. A servizio della collettività operano poi un'ambulanza della Croce Rossa ed è già operativo nel comune del maceratese il camper farmacia donato dall’Associazione nazionale farmacisti di Reggio Emilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento