Gli albergatori di Riccione plaudono al decoro ma stop alla musica di notte

Federalberghi riscontra un positivo miglioramento della situazione nella Perla Verde e sono contrari al prolungamento della musica notturna

"Il contenimento della musica e dei decibel negli orari notturni per i locali pubblici ubicati sull’arenile ha portato in questi ultimi 2 anni grande soddisfazione e sollievo per noi albergatori, ma soprattutto per i nostri turisti". A spiegarlo, in una nota stampa, è Federalberghi che plaude al lavoro fatto dall'amministrazione comunale di Riccione per contrastare quei fenomeni di degrado ma, allo stesso tempo, invita gli amministratori a non fare passi indietro sulla limitazione degli orari per la musica notturna. "Più sicurezza, più decoro, meno rumori, meno sporcizia e meno degrado urbano sono gli elementi positivi che abbiamo riscontrato in questi ultimi tempi a Riccione - commentano. - Chiediamo che questa linea sia mantenuta e continuamente monitorata. Riteniamo che il tempo sia maturo per l’elaborazione e presentazione di un nuovo prodotto turistico, più attento alle nuove tendenze più coerente alla nuova identità del divertimento in città.
La valorizzazione di prodotti eno-gastronomici del territorio, l’offerta per un pubblico over 50, l’utilizzo della spiaggia per eventi legati al benessere e sport, sono solo alcuni suggerimenti che ci permettiamo di proporre per conquistare quel pubblico, economicamente interessante, che cerca nella vacanza novità e qualità. Ci sembra che la richiesta di prolungare l’orario della musica sia il cavallo di troia per ritornare alle vecchia situazione dove furti, spaccio, risse, sporcizia e degrado erano all’ordine del giorno…anzi della notte. Non torniamo indietro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento