Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Gli Alpini tornano a Rimini per l’anteprima del progetto #controlemolestie

Dopo le polemiche sulle presunte molestie andate in scena in occasione dell'adunata del 2022 un programma incentrato su una  campagna di comunicazione e collaborazione a tutela delle donne

Il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, e la vicesindaca con delega alle pari opportunità, Chiara Bellini, hanno ricevuto questa mattina nella sala giunta della residenza comunale la delegazione dell’Associazione nazionale Alpini composta  da  Lino Rizzi, vice presidente nazionale dell'Ana, Massimo Cortesi, direttore del mensile L'Alpino e Paola Miglio,  professionista della comunicazione e consulente dell'Associazione. Un incontro ufficiale durante il quale i rappresentanti dell'Associazione hanno presentato in anteprima il progetto #controlemolestie. Si tratta- spiegano gli alpini- di un importante progetto, incentrato su una  campagna di comunicazione e collaborazione a tutela delle donne, “avviato – continuano -  dopo una riflessione importante, partita dai valori che da sempre la contraddistinguono, incentrati su spirito di servizio, solidarietà, amore per la convivenza e la pace”.

“E' stato un  incontro molto positivo, non solo perchè è stata ancora una volta l'occasione per esprimere il ringraziamento e l'amicizia che legano da sempre la Città di Rimini agli alpini – è il commento del sindaco Sadegholvaad e della vice sindaca Bellini –. Abbiamo avuto l'opportunità di conoscere da vicino e nei dettagli il percorso avviato all’interno delle penne nere per il contrasto alle molestie. Una anteprima nazionale, visto che Rimini è stata scelta come sede per la presentazione del progetto, davvero lodevole e innovativo. 'Serve un cambiamento culturale profondo e importante, che possiamo e dobbiamo portare avanti, vogliamo essere parte di questo cambiamento' è l'impegno, del tutto condivisibile e sottoscrivibile, espresso dagli amici dell'Associazione. Un passo avanti che ci vede insieme nel supporto alle vittime di ogni violenza e molestia, e nell’impegno culturale al cambiamento, a partire dagli uomini. Non a caso l’Amministrazione comunale ha voluto invitare sabato scorso gli Alpini – che si sono presentati con una loro delegazione - alla ‘camminata degli uomini’; quello delle molestie è infatti un problema che riguarda tutti – concludono Sadegholvaad e la Bellini – e ci fa piacere che gli Alpini abbiano scelto Rimini per ribadirlo e lanciare un segnale comune di cambiamento. Un passo in avanti nel presente e nel futuro che consolida ancora di più l'amicizia tra la nostra città e le penne nere”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli Alpini tornano a Rimini per l’anteprima del progetto #controlemolestie
RiminiToday è in caricamento