Gli ecobox per la raccolta differenziata: "Installati in zone strategiche e di servizio per i turisti"

L'assessore Lea Ermeti: "Le quattro ecobox sono più igieniche, meno impattanti sul territorio e più eleganti da un punto di vista estetico"

A Riccione sono arrivate le "ecobox", che sostituiscono le preesistenti postazioni per la raccolta differenziata, utilizzabili h24 in diversi punti strategici della città. Le 4 ecobox potranno essere un comodo strumento, ad esempio, per la raccolta del rifiuto differenziato da parte dei turisti che non possono rispettare, per evidenti ragioni di permanenza sul territorio, il conferimento (differenziato) dei rifiuti. Le ecobox sono collocate nei punti di uscita dal territorio di Riccione: Nord (viale d'Annunzio parcheggio Marano), Sud (viale Sicilia nei pressi della chiesa Stella Maris), Ovest (in viale Empoli in prossimità del casello A14) ed Est (parcheggio viale XIX ottobre vicino alla stazione ferroviaria di Riccione). Le frazioni di rifiuto raccolte sono carta, plastica e lattine, frazione organica e vetro. In questa prima fase il conferimento è libero mentre nei prossimi mesi il conferimento dovrà avvenire attivandolo attraverso la tessera sanitaria.

"Meno impattanti sul territorio e più eleganti da un punto di vista estetico - ha detto l'assessore all'Ambiente, Lea Ermeti - le nuove infrastrutture saranno utilissime per garantire la differenziata anche ai turisti. Sono anche più igieniche e sono state posizionate come richiesto dall'amministrazione nei punti importanti di passaggio e facilmente raggiungibile dai quattro punti cardinali della città. Ci auguriamo che questo servizio possa essere un altro strumento utile per evitare gli abbandoni nella città, dobbiamo aiutarci ad amare il nostro territorio anche rispettandolo con una buona raccolta dei rifiuti". 

Quattro isole ecologiche smart

Le ecoisole smarty o ecobox, oltre ad essere comode perché consentono ai cittadini di conferire i rifiuti differenziati anche al di fuori dei giorni di raccolta previsti dal calendario del servizio domiciliare, sono più belle e funzionali e con le caratteristiche concordate con l'amministrazione comunale.  Questi contenitori si confermano essere strumento di aiuto per le famiglie, e in particolare per i turisti che non sempre hanno la possibilità di conferire il proprio rifiuto nelle giornate di ritiro del porta a porta. Per utilizzarle basta seguire le istruzioni riportate sull’infografica collocata nelle singole finestre di conferimento. 

Punti di contatto Hera 

Per avere informazioni sul nuovo servizio o per segnalazioni si può chiamare il Servizio Clienti Hera 800.999.500, numero gratuito da rete fissa e mobile, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18, oppure scaricando la app “il Rifiutologo”, disponibile anche on-line su www.ilrifiutologo.it, integrata anche con Alexa, l'intelligenza artificiale di Amazon, a cui è possibile chiedere anche informazioni sul calendario di raccolta porta a porta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento