Gli slip gonfi di marijuana, scattano le manette ai polsi del pusher

L'atteggiamento sospetto del ragazzo che si aggirava all'interno del parco Cervi ha fatto scattare l'intervento degli agenti della polizia di Stato

Verso le 19 di lunedì, durante una serie di controlli al parco Cervi di Rimini, un giovane ha attirato l'attenzione di una pattuglia della polizia di Stato. Alla vista degli agenti, infatti, il ragazzo ha cercato di allontanarsi subito ma, il suo modo di fare, ha insospettito le divise che lo hanno bloccato. Identificato per un 23enne residente in città, e già noto alle forze dell'ordine per reati legati agli stupefacenti, dalla perquisizione è spuntato un sacchetto di marijuana che il giovane aveva nascosto negli slip. In un primo momento il pusher ha cercato di convincere il personale della polizia di Stato che si trattasse di uso personale ma, visto il luogo dove abitualmente viene venduta la droga e i precedenti del giovane, non gli è stato creduto. Proprio per via del suo passato, si è deciso anche per una perquisizione domiciliare e nell'abitazione del 23enne sono saltati fuori altri 30 grammi di eroina e 500 euro in contanti che gli sono valsi le manette.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento