menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli spacciatori si nascondevano in hotel, nella stanza cocaina purissima e contanti

Caccia al complice riuscito a sfuggire all'arresto da parte degli agenti della Squadra giudiziaria della polizia Municipale di Rimini

Colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti per gli agenti della Squadra giudiziaria della polizia Municipale di Rimini che, al termine di un nuovo blitz, hanno arrestato uno spacciatore 30enne di nazionalità albanese e irregolare in Italia mentre sono sulle tracce del complice riuscito a sfuggire alle manette. L'operazione è stata messa a segno nella tarda serata del primo maggio quando il personale della Municipale, che da giorni teneva controllato un giro di vendita di droga, è entrato in azione. I due sospettati, infatti, erano stati visti più volte confabulare con noti assuntori di sostanze stupefacenti nella zona di Rivazzurra. Le divise si sono quindi presentate nell'hotel di via Messina dove alloggiavano per perquisire le stanze. All'interno hanno trovato solo uno dei due pusher, il 30enne. Nella camera sono così stati trovati 5 involucri di cocaina da 0,5 grammi l'uno oltre a 770 euro in contati e tutto il materiale per confezionare le dosi. Nella seconda stanza, trovata invece senza il suo inquilino, sono spuntati 1500 euro in contanti e altri 10 grammi di cocaina purissima. Il 30enne è stato quindi arrestato e, processato per direttissima, ha patteggiato 8 mesi con la sospensione della pena per poi essere preso in carico dagli agenti dell'Ufficio immigrazione della Questura per la sua espulsione. Sono in corso, invece, le ricerche del secondo pusher.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ritenzione idrica: come eliminarla in poche mosse

Ristrutturare

Come trasformare una finestra in un balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento