rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Gli ultrà contestano i calciatori e accerchiano la pattuglia dei carabinieri

Momenti di tensione, sabato sera, fuori dallo stadio "Romeo Neri". Gli inquirenti dell'Arma al lavoro per identificare i facinorosi

Momenti di tensione, sabato sera, fuori dallo stadio "Romeo Neri" quando un gruppo di ultrà del Rimini si è appostato fuori dalla struttura sportiva in attesa dell'arrivo dei calciatori reduci dalla sconfitta di Trieste. Una forma di protesta, dovuta ai due gol rimediati dai biancorossi fuori casa, che ha iniziato ad alzare i toni tanto che alcuni residenti hanno dato l'allarme parlando di persone armate di spranghe e bastoni. Sul posto è intervenuta una pattuglia dei carabinieri ma, nonostante la presenza delle divise, i più facinorosi hanno rivolto alcune frasi di scherno ai militari dell'Arma. E' stato a questo punto che la pattuglia si è fermata per identificare gli autori ma, all'improvviso, i carabinieri si sono ritrovati circondati. Momenti di tensione che solo l'intervento di alcuni capi ultrà ha visto far ritornare alla calma il gruppo il quale, alla fine, ha sciolto l'adunata e si è allontanato dal piazzale dello stadio. Con il supporto della Digos, sono in corso le indagini per identificare i più facinorosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli ultrà contestano i calciatori e accerchiano la pattuglia dei carabinieri

RiminiToday è in caricamento