rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Marina Centro / Piazzale John Fitzgerald Kennedy

"Gnassi fuck yor pride", la solidarietà di Arcigay per le scritte offensive

Il graffito, in un inglese zoppicante, è apparso nella zona del cantiere Psbo di piazzale Kennedy

Subito dopo il Rimini Summer Pride è apparsa sul percorso del corteo una scritta denigratoria nei confronti del sindaco di Rimini Andrea Gnassi. Il graffito "Fuck yor pride", si legge in un inglese zoppicante, è apparso nella zona del cantiere Psbo di piazzale Kennedy . In una nota stampa l'Arcigay, per voce di Marco Tonti, ha espresso la propria solidarietà al primo cittadino finito nel mirino dei vandali. "Questo è il tipo di offese - si legge in una nota stampa - che molte persone LGBT ricevono quotidianamente, e oggi vengono rivolte al sindaco e all'intera città che ha accolto con entusiasmo il Summer Pride. Siamo quindi particolarmente comprensivi e solidali con lui e condanniamo questo gesto vile".

"Tutti i gesti di questo tipo - prosegue il comunicato dell'Arcigay - fatti di nascosto protetti dalla notte e in questo caso pure sgrammaticati, sono puerili e anche un po' patetici ma sono il sintomo di un male sociale. Andrea Gnassi e tutto il comune hanno la "colpa" di aver creduto da subito nel Summer Pride e di averci messo la faccia senza esitazione, riconoscendone in primo luogo il valore umano e sociale, ma apprezzandone anche le ricadute per l'immagine della città e per l'attrattiva turistica. La città ha vinto la scommessa su tutti i fronti, e il prossimo anno andrà ancora meglio. Nel suo sentito discorso dal palco del Summer Pride il sindaco ha detto che Rimini è una città imperfetta ma libera... evidentemente ci sono alcuni che detestano la libertà degli altri e non se la possono prendere se le istituzioni, al contrario, si mettono dalla parte di chi è da sempre stato discriminato e che ogni giorno lotta per una parità ancora non completa, nelle leggi come nella società". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gnassi fuck yor pride", la solidarietà di Arcigay per le scritte offensive

RiminiToday è in caricamento