Cronaca

Gnassi lancia la sfida: "A Rimini l'edizione 2022 dell'Eurovision"

Il sindaco: "Come strutture pubbliche e private, qui abbiamo senz'altro il know how e tutto quanto serve per la competizione vinta quest'anno dai Maneskin"

Sarà forse l'ondata del successo dei Maneskin, ma Rimini punta a ospitare la prossima edizione dell'Eurovision nel 2022. "Può essere un'opportunità straordinaria e allo stesso tempo realistica", sottolinea il sindaco Andrea Gnassi. Ovviamente, entra più nel dettaglio, "la cosa deve essere e sarà oggetto di una valutazione attenta, concreta e dettagliata", tuttavia, "come strutture pubbliche e private, qui abbiamo senz'altro il know how e tutto quanto serve per la competizione vinta quest'anno dai Maneskin". Il pensiero va subito alla Fiera che ha già dimostrato di "potere organizzare concerti con almeno 10.000 persone ed è servita da treni e navette". Senza dimenticare l'"enorme capacità ricettiva e di servizi". Dunque, conferma Gnassi, "tutto ciò, e non solo, rende la nostra area tra quelle potenzialmente in grado di accogliere Eurovision 2022, come poche altre in Italia". Avere il quid in più di "un contesto organizzato nei servizi" e "uno scenario di eccellenze naturali, storiche e artistiche davvero unico che potrebbe diventare un vero e proprio straordinario 'fuori salone'", non può che portate a valutare "insieme a Istituzioni e ai privati, nei prossimi giorni, i dettagli dell'avanzamento di una candidatura ufficiale. Vediamo", conclude il sindaco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gnassi lancia la sfida: "A Rimini l'edizione 2022 dell'Eurovision"

RiminiToday è in caricamento