Gnassi promette 10 milioni per la circonvallazione di Santa Giustina

Durante il consiglio comunale incentrato sulla situazione ambientale e del traffico della frazione il sindaco, davanti a una nutrita rappresentanza dei cittadini, si impegna per sbloccare il progetto

Sono stati i temi legati alla situazione ambientale e del traffico di Santa Giustina al centro dei lavori della seduta tematica con cui il Consiglio comunale ha ripreso i lavori dopo la pausa per le festività. Un consiglio comunale con all’ordine dei lavori tre ordini del giorno presentati dalla minoranza e uno dalla maggioranza. Dopo la presentazione degli ordini del giorno e degli emendamenti da parte dei proponenti, è stato l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Biagini a illustrare i lavori che hanno portato la Giunta comunale ad approvare un referto con cui si definiscono le scelte progettuali, le modalità, i finanziamenti ed i tempi per la realizzazione della nuova circonvallazione di Santa GiustinaUn obiettivo complesso per l’insieme delle tematiche contenute. Solo per individuare la soluzione progettuale che sarà perseguita – ha detto l’assessore Biagini nella sua illustrazione – abbiamo confrontato con l'analisi Swot i punti di forza, di debolezza, le opportunità e le minacce, di cinque ipotesi progettuali per giungere a quella che consente al meglio la soluzione dei problemi.

In estrema sintesi, la scelta che la Giunta si impegna a seguire è quella che con una bretella, all’altezza del cimitero, collegherà la statale 9 al tracciato della variante già adottata nel gennaio 2011 dal Consiglio comunale, escludendo così dall’opera la parte del progetto originario prevista nella zona a vincolo idrogeologico oggetto d’osservazione da parte della Provincia. Oltre alla soluzione progettuale sul tema generale della circonvallazione l’Ing. Massimo Totti, project manager dell’opera, ha dato conto delle soluzioni individuate per la viabilità di servizio al cantiere del depuratore e del biodigestore (che dall’inizio di dicembre è pronta attraverso un accordo trilaterale a utilizzare una pista lungofiume) e per la viabilità di servizio agli impianti siti in via Fiumicino, per la quale sono individuate tre soluzioni in fase d’approfondimento tecnico. Una soluzione progettuale, quella indicata dalla Giunta con proprio referto, che ha un proprio crono-programma serrato che con 30 azioni vuol giungere alla consegna dei lavori nel maggio del 2016 e un piano di finanziamenti certo dell’opera attraverso l’accensione di mutui per circa 10 milioni di euro.

E’ stata, quella di ieri sera, una seduta che ha registrato la presenza di una folta delegazione di cittadini di Santa Giustina che hanno voluto seguire in prima persona i lavori della seduta. “Non so onestamente se senza la vostra spinta oggi saremmo quiha detto loro il Sindaco Andrea Gnassi nel suo interventoma so per certo che, come stiamo facendo questa sera, lo saremmo stati solo per presentare cose concrete e soluzioni praticabili. Oggi la giunta si presenta non solo con una proposta progettuale frutto di un’analisi laica, ma soprattutto con un progetto finanziato, perché accanto ai tracciati mettiamo risorse finanziarie per 10 milioni di euro. Uno spazio finanziario frutto di un lavoro lungo due anni che ha visto la riduzione del debito per 35 milioni, affinché l’opera non sia relegata a un libro dei sogni ma diventi realtà.” Al termine del lungo confronto terminato dopo oltre sei ore e mezzo di discussione, il Consiglio comunale ha approvato l’ordine del giorno "Viabilità in località Santa Giustina" presentato unitariamente dai presidenti dei gruppi consiliari della maggioranza (Savio Galvani della Federazione della Sinistra, Alberto Astolfi di Rimini per Rimini, Marco Agosta del Partito Democratico) con 16 voti favorevoli e 8 contrari. Approvato anche con 8 voti favorevoli, 11 astenuti, 5 contrari quello del M5S "Santa Giustina, l'ennesima vicenda riminese senza soluzione" presentato dai consiglieri Gian Luca Tamburini, Luigi Camporesi, Carla Franchini.

Respinti invece sia la mozione presentata dal consigliere di Fratelli d’Italia Gioenzo Renzi "Riadottare urgentemente la variante della circonvallazione di Santa Giustina,…” (17 i voti contrari, 9 i favorevoli) che l’ordine del giorno “Nuova viabilità in località Santa Giustina " presentato dal consigliere Gennaro Mauro (16 contrari, 8 favorevoli). "Adesso, come Nuovo Centro Destra vigileremo sul operato del Sindaco e del rispetto della tempistica programmata, e ci rapporteremo costantemente con il comitato di Santa Giustina per valutare tutte le osservazioni che potranno essere presentate sul tracciato proposto dall'amministrazione comunale", osserva Mauro. "Se fossimo partiti con tempestività nel giugno 2011, all'inizio del mandato del sindaco, oggi avremo già i lavori appaltati e entro il 2016 saremo riusciti a donare un'opera infrastrutturale importante alla città2, conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento