Gps incastra ladro di spiaggia: aveva rubato un i-phone

Ha fatto razzia di telefonini, lettori mp3 e i-pod. Un algerino di 24 anni, già noto alle forze dell'ordine e in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato dai Carabinieri con l'accusa di ricettazione

Ha fatto razzia di telefonini, lettori mp3 e i-pod. Un algerino di 24 anni, già noto alle forze dell'ordine e in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato dai Carabinieri con l'accusa di ricettazione. Tutto è iniziato giovedì quando una signora ha richiesto l'intervento del 112, riferendo che l'era stato rubato il suo i-phone in spiaggia, all’altezza dello stabilimento balneare “bagno 48” e che il tracciato del gps del cellulare localizzava l’apparecchio in via Dati.

I militari del nucleo radiomobile hanno notato tra i turisti, un cittadino extracomunitario che si aggirava con fare sospetto, dando l’impressione di non avere alcuna meta. L'uomo, accortosi di esser seguiti, inizialmente ha tentato di dileguarsi in un negozio, ma i militari hanno accelerato il passo, raggiungendolo e bloccandolo.Durante la perquisizione è stato trovato in possesso di un telefono cellulare, di 2 lettore mp3, e di un i-pod, rubati poco prima in spiaggia. La refurtiva, del valore 550 euro, è stata restituita agli aventi diritto. Il ladro ora è in carcere.

ANCORA FURTI - Continuano i buoni risultati dei Carabinieri di Rimini nel contrasto ai reati predatori. In particolare venerdì mattina, dopo aver ricevuto una denuncia di furto da parte di un cittadino riminese che nella serata di giovedì gli era stato rubato ‘I-pad” e che il dispositivo di localizzazione dava attivo nei pressi di via Adige, i Carabinieri della Motovedetta, dell’Aliquota operativa e della Stazione di Rimini-via destra del porto, hanno organizzato un mirato servizio di controllo e pedinamento.

Dopo venti minuti è stato rintracciato un pugliese di 38 anni, sedicente panettiere, che in sella ad uno scooter, era in possesso del tablet. Condotto in caserma, i Carabinieri hanno verificato che oltre al citato dispositivo, anche la targa sullo scooter era oggeto di furto, denunciato la settimana scorsa presso la stazione di Rimini-via Flaminia da un riminese di 33 anni.  Sia la targa che l’ I-pod venivano restituiti agli legittimi proprietari. Il sedicente panettiere veniva denunciato a piede libero per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento