menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si abbattono i resti del Grande Cocomero. Nascerà un nuovo punto di ristoro

Dopo tre procedure di gara infruttuose, il Comune di Riccione dà il via alla demolizione dei resti dell'edificio del Grande Cocomero, gravemente danneggiati da un incendio nel 2008

Dopo tre procedure di gara infruttuose, il Comune di Riccione dà il via alla demolizione dei resti dell'edificio del Grande Cocomero, gravemente danneggiati da un incendio nel 2008. Rimarrà invece allestita la struttura in legno lamellare che sostiene la copertura, dove potrà trovare spazio un nuovo punto di ristoro per garantire il servizio ai frequentatori del parco del Castello degli Agolanti

“Con la demolizione di quello che resta dell’edificio del Grande Cocomero – spiega l’Assessore al patrimonio Ilia Varo -  si elimina una bruttura sulla collina che i riccionesi vivono come la loro collina. Nello stesso tempo, dopo tre esperimenti di gara che non hanno dato risultati, avviamo il tentativo di dotare il parco del Castello degli Agolanti di un punto di ristoro, dando in concessione l’area a due imprenditori ambulanti, con generi di ristoro per bambini e per adulti.”

Il Grande Cocomero, in via Caprera, sulla collina di Riccione, venne dato in gestione, dal 1999 al 2010, alla Cooperativa sociale Riccione Solidale. Nel 2008, la struttura venne gravemente danneggiata da un incendio e riacquisita al patrimonio comunale nel 2010. Da allora, con tre bandi di gara consecutivi, l’Amministrazione comunale ha cercato di individuare imprenditori che si facessero carico di ristrutturare l’intera struttura a proprie spese, stornando i costi sostenuti dai costi di affitto.

Rimasti infruttuosi i bandi, anche a causa della crisi economica in atto, la nuova decisione si propone di rimediare al degrado della struttura e di dotare il parco della collina di un nuovo servizio di ristoro diurno e notturno. L’intervento di demolizione dei resti del fabbricato e il ripristino della struttura di copertura verranno affidati a Geat Riccione Spa, nella sua qualità di soggetto affidatario della manutenzione del patrimonio comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento