Cronaca

Green pass per i sammarinesi: vertice in Italia per trovare un accordo

Nuovo incontro al ministero della Salute, alla presenza del presidente del Comitato tecnico scientifico della Repubblica di San Marino professor Franco Locatelli

Al ministero della Salute italiano i Segretari agli Esteri e alla Sanità della Repubblica di San Marino Luca Beccari e Roberto Ciavatta lavorano in vista della scadenza del 15 ottobre coi funzionari del ministero e coi massimi esponenti del Comitato tecnico scientifico, rappresentato dal suo presidente, professor Franco Locatelli. All'incontro hanno partecipato anche l’Ambasciatore della Repubblica di San Marino in Italia Daniela Rotondaro, l’infettivologo Massimo Arlotti e il referente dell’ISS nello studio sullo Sputnik con lo Spallanzani Giuseppe Tonnara. A giorni, riferiscono al termine, sarà illustrata la soluzione per i sammarinesi vaccinati con Sputnik che, ad oggi, non vedono riconosciuto il proprio Green Pass. Il 15 ottobre infatti scade la deroga all’obbligo del certificato verde concessa dall’Italia.

In una nota il Congresso di Stato accorcia ancora i tempi e specifica che si arriverà ad una risoluzione "nelle prossime ore". "Da parte italiana - si legge in una nota - è stata infatti confermata nelle interlocuzioni di oggi la più ampia disponibilità a risolvere la situazione in tempi celeri. Sul tavolo anche valutazioni inerenti il miglioramento delle modalità di verifica della avvenuta vaccinazione, per evitare i disguidi inerenti l’ostensione della carta vaccinale, nell’ottica di una sempre più snella e integrata strategia comune". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass per i sammarinesi: vertice in Italia per trovare un accordo

RiminiToday è in caricamento