Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca San Leo

La riscoperta del Grigione del Montefeltro, ecco dove i maiali vengono allevati allo stato semi-brado

Un lungo lavoro di selezione per far rinascere la razza di suini dalle caratteristiche uniche e dalla carne prelibata amata dai buongustai

Una vera e propria sfida quella lanciata dall'azienda agricola Gabrielli di San Leo che, con ostinazione e per la felicità dei buongustai, ha riportato sulle colline il Grigione del Montefeltro una razza di maiali che si credeva scomparsa le cui carni rappresentano una prelibatezza dai sapori del passato. Fino alla fine dell'800, infatti, la tradizione era quella di allevare i suini allo stato brado ma col passare del tempo l'usanza è venuta sempre a meno fino a scomparire quasi del tutto. Insieme a lei sono venuti a meno anche quei maiali dalle caratteristiche uniche come il pelo grigio e le zampe più lunghe della norma che, nel corso dei secoli, si erano adattate ai terreni scoscesi tra San Leo e la Carpegna. Grazie ai pochissimi esemplari che, ancora, presentavano quelle caratteristiche e a un'attenta selezione è stato possibile far rinascere il Grigione del Montefeltro che oggi è tornato a pascolare con un allevamento allo stato brado tra boschi di castagni, faggi e larici.

Proprio da questa caratteristica nasce la sua carne prelibata con l'azienda che, in una filiera a chilometro zero, alleva attualmente circa 350 capi all'anno. I suinetti, dopo lo svezzamento, vengono suddivisi in branchi da 20 o 30 animali e poi lasciati liberi nei boschi e sulle colline, allo stato semi-brado, dove possono contare su ampi spazi per ogni branco fino a quando arriva il momento del raggiungimento del peso ideale che giunge dopo circa un anno e mezzo dalla nascita. Anche in questo caso è fondamentale l'utilizzo di prodotti biologici per implementare l'alimentazione che avviene con le farine che arrivano direttamente dei campi dell'azienda agricola in un circolo chiuso che garantisce la genuinità delle carni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La riscoperta del Grigione del Montefeltro, ecco dove i maiali vengono allevati allo stato semi-brado

RiminiToday è in caricamento