Impresa di pulizie coinvolta in maxi frode fiscale: sequestrati 3,8 milioni di euro

La Guardia di Finanza ha scoperto che l'azienda utilizzava dei falsi crediti d'imposta ai danni di 377 dipendenti

Una maxi frode fiscale e previdenziale quella scoperta dalla Guardia di Finanza di Rimini che, con l'operazione "Clean up", ha fatto scattare un sequestro preventivo “per equivalente” da 3,8 milioni di euro nei confonti di una società operante nel settore delle pulizie generali di edifici. A finire nie guai sono stati tre soggetti residenti nelle province di Milano, Roma e Catania, amministratori di diritto e di fatto della ditta, che si sono visti mettere i sigilli a beni e disponibilità finanziarie. La Guardia di Finanza ha scoperto che l'azienda, che prestava servizi presso strutture alberghiere sia sulla Riviera romagnola che nelle città e province di Bologna, Modena, Parma, Milano, La Spezia, Pisa e Siena, utilizzava dei falsi crediti d'imposta ai danni di 377 dipendenti per frodare il fisco. Secondo le indagini delle Fiamme Gialle la ditta, con sede legale a Roma, a fronte delle buste paga erogate ai dipendenti regolarmente assunti non versava poi allo stato le trattenute sia previdenziali che previste dalla legge facendo figurare dei falsi crediti d'imposta per aggirare il Fisco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento