Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Le Guardie Ecozoofile di Fare Ambiente a scuola dall'Arma dei Carabinieri

“I cittadini siano i primi tutori dell’ambiente perché non è con la sola repressione che si tutela l’ecosistema in cui viviamo, educazione e rispetto delle regole civili sono la chiave di volta per raggiungere tale obiettivo”, ha dichiarato Vincenzo Pepe

Si è svolta a Roma al salone di Rappresentanza del Comando Nazionale unità mobili e specializzate dei Carabinieri “Palidoro” il Seminario di Alta formazione“ mpresa e Società tra Sicurezza, Legalità e Sviluppo" al quale hanno partecipato i vertici delle Guardie Ecozoofile di Fare Ambiente dell’Emilia Romagna, in particolare della provincia di Rimini. Relatori del Seminario erano, tra gli altri il prefetto Domenico Vulpiani del Ministero degli interni, Francoforte Roberti, procuratore nazionale antimafia, generale Sergio Pascali, Comandante Carabinieri Tutela Ambiente, generale Antonio Ricciardi, vice comandante nazionale Carabinieri e Raffaele Cantone, presidente dell’autorità Nazionale Anticorruzione.“Non è un’occasione che capita tutti i giorni quella di poter partecipare a simili eventi - sottolinea il responsabile regionale Guardie Ecozoofile per Emilia Romagna Matteo Fangarezzi - e potersi confrontare sulle tematiche di nostra competenza,  ovvero animali e ambiente, con persone del calibro del Dott. Cantone o il Generale Donato Lo Monaco del Corpo Forestale dello Stato. Sapere di poter contare su simili professionalità ci sprona a lavorare sempre meglio”.

“I cittadini siano i primi tutori dell’ambiente perché non è con la sola repressione che si tutela l’ecosistema in cui viviamo, educazione e rispetto delle regole civili sono la chiave di volta per raggiungere tale obiettivo”, ha dichiarato Vincenzo Pepe, coordinatore Nazionale Guardie Ecozoofile FareAmbiente, durante il suo intervento al convegno  organizzato dalla fondazione Generale Carabinieri Ignazio Milillo.
“Inoltre - continua Pepe- vi sono le associazioni riconosciute dal ministero dell’ambiente, che sono portatrici di interessi diffusi che, a norma di Legge, possono disporre di personale decretato dalle locali prefetture aventi funzioni di pubblico ufficiale e rivestono la qualifica di Polizia Giudiziaria e contribuiscono fattivamente alla tutela dell’ambiente e alla difesa degli animali presenti sui territori di ccompetenza ”. “FareAmbiente - conclude Pepe - ha chiesto a tale proposito un riordino e della Legge 189/2004 che regola le funzioni delle Guardie Ecozoofile, che tanto si prodigano nel coadiuvare le forze dell’ordine su tale tema, affinché esse abbiano anche competenze allargate a questioni ambientali e non solo zoofile; a questo proposito il presidente della commissione ambiente del senato Giuseppe Marinello, già socio onorario di dell’associazione, si è impegnato formalmente a lavorare su tale iniziativa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Guardie Ecozoofile di Fare Ambiente a scuola dall'Arma dei Carabinieri
RiminiToday è in caricamento