rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Guerra in Ucraina, Cgil e Anpi sotto l'Arco d'Augusto per dire stop immediato alle ostilità

"Con questo presidio, così come in tante piazze d’Italia, condanniamo con forza ogni iniziativa che possa minare la pace e la stabilità in Europa e nel mondo"

Articolo 11 della Costituzione Italiana: “L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo".

La Cgil e il Comitato provinciale Anpi di Rimini condannano l'aggressione militare russa, chiedono uno stop immediato delle ostilità e invitano a partecipare al Presidio per la Pace che si terrà sabato (26 febbraio) a Rimini presso l’Arco d’Augusto, a partire dalle 10,30.

"Con questo presidio, così come in tante piazze d’Italia, condanniamo con forza ogni iniziativa che possa minare la pace e la stabilità in Europa e nel mondo affinché tutti i popoli possano vivere insieme nella sicurezza e in pace impegnandosi a preservare durevolmente l’umanità e la natura. Esprimiamo profonda preoccupazione per la vita dei civili ucraini per i quali chiediamo l’immediata protezione umanitaria", scrive la Cgil.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, Cgil e Anpi sotto l'Arco d'Augusto per dire stop immediato alle ostilità

RiminiToday è in caricamento