Hera potenzia la raccolta dell’olio alimentare: sette nuove colonnine

I contenitori stradali collocati sono di nuova tipologia, rispetto ai precedenti, hanno una capacità di 240 litri e consentono di raccogliere agevolmente l’olio da recuperare aprendo uno sportellino

Sono circa 800 le tonnellate di oli alimentari raccolte da Hera nel 2017 sul territorio servito, una raccolta costantemente in crescita grazie agli oltre 500 appositi contenitori a disposizione nelle stazioni ecologiche e alle colonnine stradali presenti in diversi comuni. La raccolta media pro capite Hera è di 0,3 kg annui, contro una media nazionale di 0,2. Si tratta degli oli adoperati in cucina, gli oli da frittura o utilizzati per conservare gli alimenti nei vasetti. Ognuno di noi ne produce circa 5 kg all’anno. Per incrementare ulteriormente questa raccolta e renderla sempre più comoda per i cittadini, in collaborazione con le amministrazioni locali è in atto un progetto di potenziamento per incrementare il numero delle colonnine stradali a disposizione.

Sono 7 le nuove colonnine stradali installate complessivamente nel corso delle ultime settimane e si sono andate ad aggiungere alle 33 già collocate da tempo in varie città della provincia. Ora quindi la raccolta stradale degli alimentari è con più facilità a disposizione dei cittadini. Nel 2017 sono stati conferiti complessivamente dai cittadini 84.306 kg di olio alimentare, di cui 29.806 nelle stazioni ecologiche e 54.500 nelle colonnine stradali già presenti.

Le nuove colonnine si trovano nei seguenti punti: Gemmano, via Don Mariotti accanto alla Sorgente Urbana; Poggio Torriana in via Roma, 1 a Torriana; Coriano nelle frazioni di Sant’Andrea in Besanigo nel parcheggio piazza Falcone, Cerasolo di fronte alla Chiesa, Ospedaletto in via Don Milani, Mulazzano in via Bastioni; Montefiore Conca, via Valdoca.

Come raccogliere gli oli alimentari

I contenitori stradali collocati sono di nuova tipologia, rispetto ai precedenti, hanno una capacità di 240 litri e consentono di raccogliere agevolmente l’olio da recuperare aprendo uno sportellino. Infatti, l’olio non va versato direttamente ma deve essere conferito all’interno di normali bottiglie o flaconi in plastica, chiusi con il loro tappo. L'olio alimentare esausto può essere sempre conferito anche presso le stazioni ecologiche di Hera presenti sul territorio.

Punti informativi

Per informare i cittadini di questo servizio a loro disposizione, saranno presenti, dalle ore 9.30 alle 13.00 i seguenti info point: 2 ottobre a Gemmano presso il Comune in piazza Roma, 1; 3 ottobre a Montefiore Conca presso l’Ufficio turistico in via Roma, 3; 5 ottobre a Poggio Torriana in piazza Allende a Torriana. A Coriano, invece è previsto un sistema di info point itinerante che toccherà varie località del comune.

Un rifiuto altamente inquinante... diventa una risorsa

Lo scarto dei comuni oli vegetali da cucina costituisce un rifiuto con potere altamente inquinante, in particolare se smaltito attraverso gli scarichi domestici e la rete fognaria. 1 Kg. di olio vegetale esausto può distribuirsi fino a ricoprire una superficie di 1000 mq, inoltre la depurazione delle acque inquinate da olio richiede costi energetici di trattamento fino a 3kWh per ogni Kg di olio impropriamente smaltito, oltre ai costi medi per la manutenzione degli impianti di depurazione. Hera, una volta raccolti gli oli alimentari esausti, li avvia a recupero prevalentemente per la produzione di energia in impianti di cogenerazione oppure per la produzione di biodiesel.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento