Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Misano Adriatico

I bagnanti inseguono la predona della spiaggia e la fanno arrestare

La malvivente già finita in manette in passato per aver aggredito un anziano che ritirava i soldi al bancomat azzanandogli una mano

Era già balzata agli onori delle cronache la 28enne misanese che, nella giornata di mercoledì, è stata nuovamente arrestata dai carabinieri della Stazione per un furto sotto all'ombrellone. La ragazza, secondo quanto emerso, era stata notata aggirarsi in spiaggia e, approfittando dell'assenza della proprietaria, si era impossessata di una borsa lasciata incustodita sotto a un ombrellone. Le sue manovre, tuttavia, sono state notate dagli altri bagnanti che hanno dato l'allarme ai carabinieri iniziando ad inseguire la malvivente. Bloccata poco dopo, la 28enne è stata consegnata ai militari dell'Arma che, oltre a restituire la refurtiva, hanno trovato la ladra in possesso di una carta di credito rubata.

Portata in caserma e dichiarata in arresto per furto, oltre che denunciata per ricettazione, è emerso che la 28enne era stata ammanettata lo scorso 27 marzo dalla Polizia di Stato per una violenta rapina. In quella occasione la malvivente aveva preso di mira un 90enne che, a Viserba, stava facendo bancomat in via Marconi. La malvivente si era prima infilata nell'auto dell'anziano, accompagnato dalla figlia, per impossessarsi delle chiavi del veicolo e pretendere 50 euro per restituire il maltolto. Al rifiuto del 90enne era nata una colluttazione con la 28enne che aveva azzannato una mano dell'uomo per poi impossessarsi di un borsello della vittima, che conteneva un apparecchio acustico, e fuggire. Una fuga durata pochi metri in quanto, svoltato l'angolo della strada, era incappata in una pattuglia delle Volanti ed è stata bloccata dagli agenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bagnanti inseguono la predona della spiaggia e la fanno arrestare
RiminiToday è in caricamento