I bambini dell'elementare di Spadarolo incontrano gli ospiti del Centro di accoglienza

Un momento simbolico di grande effetto, come il girotondo mano nella mano come a difendere pacificamente, abbracciandolo, il Centro di accoglienza, ma non solo

Sabato mattina i bambini della scuola elementare di Spadarolo hanno incontrato gli ospiti del Centro di accoglienza che si trova proprio davanti a loro, nella vecchia scuola di Spadarolo. Un momento simbolico di grande effetto, come il girotondo mano nella mano come a difendere pacificamente, abbracciandolo, il Centro di accoglienza, ma non solo. I giovani alunni hanno infatti mostrato e presentato ai migranti il frutto di una settimana di studio ed approfondimento sulle migrazioni, l'integrazione e l'accoglienza. Un lavoro svolto insieme alle insegnanti per rispondere con l'educazione, la conoscenza e la cultura al recente gesto brutale che ha colpito il centro di accoglienza di Spadarolo, vittima di un lancio di bombe carta e incendiarie. Una violenza che ha profondamente colpito la comunità locale, che con questo gesto ha voluto difendere, presidiare e sostenere il Centro e i suoi ospiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento