I carabinieri anticipano il corteo delle donne e scovano uno spacciatore

Folle inseguimento nella zona del parco "Cervi" da parte dei militari dell'Arma in sella alle loro motociclette

Dovevano scortare il corteo delle donne che manifestavano contro la violenza e, invece, i carabiieri motociclisti sono incappati in uno spacciatore. Un pomeriggio agitato per i militari dell'Arma che, durante la manifestazione, per raggiungere la testa del corteo che procedeva lungo via Bastioni Orientali hanno tagliato per il parco "Cervi". Passando sopra il ponte che scavalca via Roma, la pattuglia di motociclisti ha scorto, dall'alto, uno spacciatore che stava cedendo una dose di stupefacente a un cliente nell'area dello sgambatoio. I due, accortisi della presenza dei carabinieri, si sono disfatti dello stupefacente e, il pusher, è scappato a gambe levate verso via Ain Zara tallonato da un militare dell'Arma che, all'altezza del Conad di viale Tripoli, è riuscito a bloccarlo. Lo stupefacente, diverse dosi di marijuana per un peso complessivo di 16 grammi, sono state recuperate e il pusher portato in caserma. Qui è stato identificato per un 21enne di origini siciliane e, gli inquirenti dell'Arma, hanno deciso per una perqusizione domiciliare. A casa del ragazzo hanno trovato altri 450 grammi della stessa sostanza, per un valore di circa 4mila euro, che sono valsi al giovane le manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio. Il 21enne verrà processato per direttissima nella mattinata di lunedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento