I Carabinieri passano al setaccio "Borgo Marina": spuntano residui di droga

I militari, coadiuvati dal personale dell'Ausl e dai due cani del nucleo Cinofili di Bologna, Mustafà e Spike, hanno eseguito una serie di servizi nei Phoncenter e nei negozi di prodotti etnici della zona, identificando tutte le persone in transito

Nuovi controlli dei Carabinieri di Rimini nella zona di Borgo Marina. I militari, coadiuvati dal personale dell'Ausl e dai due cani del nucleo Cinofili di Bologna, Mustafà e Spike, hanno eseguito una serie di servizi nei Phoncenter e nei negozi di prodotti etnici della zona, identificando tutte le persone in transito su via Gambalunga, Via Papa Giovanni XXIII e via Roma. Il posto comando dell’Operazione è stata la Stazione Mobile, ormai da un anno e mezzo a presidio del “cuore della città”.

Le verifiche effettuate hanno permesso di rilevare alcune piccole mancanze igienico sanitarie alle strutture controllate, e nei confronti dei titolari scattavano delle mirate prescrizioni: entro 7 giorni devono risolvere le piccole problematiche evidenziatesi (cibi commisti, etichette non chiare, pulizia dei servizi igienici, eccetera) pena l’applicazione di salate sanzioni amministrative. Inoltre i due cani antidroga ed antiesplosivo si concentravano a “bonificare” la zona del porto canale, del sottopasso ferroviario, i viali e le siepi del borgo, a ridosso della zona universitaria, rinvenendo in più punti piccole dosi di hashish, mozziconi di cartine con residui di droga e buste di cellophane sporche con residui di stupefacenti.

La gente del posto, molto riconoscente all’Arma per la presenza quotidiana dei Carabinieri di Quartiere che giornalmente appiedati pattugliano le vie del borgo, nonché per la preziosa e rassicurante presenza della Stazione Mobile, hanno accolto con favore questa nuova operazione di “Bonifica” soprattutto i controlli e l’identificazione di coloro che, spesso, in maniera poco cortese, affollano i marciapiedi impedendo il transito pedonale o, in maniera poco civile, espettorano in ogni dove. Alla fine della serata di intensi controlli e verifiche, i militari hanno identificato ben 78 persone, di cui 67 stranieri e 34 autoveicoli, hanno verificato le licenze commerciali, requisiti igienico sanitari e contratti di lavoro di 3 phonecenter e 4 negozi di generi alimentari. Questi controlli “a tappeto” continueranno anche nelle prossime settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento