I carabinieri salgono in cattedra per educare gli studenti alla legalità

Proseguono gli incontri negli istituti scolastici riminesi per affrontare i temi del bullismo e del cyberbullismo

Proseguono gli incontri tra i Carabinieri e gli studenti nell’ambito dell’ormai consolidato progetto di diffusione tra i giovani della cultura della legalità portato avanti dall’Arma dei Carabinieri in collaborazione con gli Istituti Scolastici presenti sul territorio e che prevede una serie di lezioni, visite presso i reparti e dimostrazioni del personale specializzato al fine di avvicinare i più giovani al mondo della legalità.  Negli ultimi giorni il Comandante della Stazione Carabinieri di Rimini Miramare, Maresciallo Marco Manconi, unitamente al Comandante della Compagnia Carabinieri di Rimini, Capitano Sabato Landi, ha incontrato i giovani studenti della scuola elementare dell’Istituto Comprensivo “Miramare”, della scuola Media dell’Istituto “Agostino Di Duccio” e le classi prime dell’istituto superiore “Sigismondo Pandolfo Malatesta” illustrando l’organizzazione dell’Arma dei Carabinieri e le modalità con cui l’Arma opera quotidianamente sul territorio della città. Dopo aver inquadrato il concetto di legalità nella società moderna, ci si è soffermati su argomenti di particolare delicatezza ed attualità quali il bullismo, il cyberbullismo e la circolazione stradale, dedicando particolare attenzione al mondo di internet e dei vari social network, strumenti sempre più diffusi anche tra i più piccoli. Non è mancato un accenno al ruolo dei Reparti Speciali dell’Arma e, in particolare, dei Carabinieri Forestali, dal 2017 parte integrante dell’Arma dei Carabinieri, tutori dell’ambiente e degli animali che lo popolano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Agli studenti, che da subito si sono dimostrati entusiasti dell’iniziativa partecipandovi attivamente e ponendo numerose domande ai relatori, sono stati altresì mostrati dei filmati tratti da documentari e da telegiornali al fine di meglio sedimentare quanto loro spiegato. A conclusione degli incontri l’invito rivolto agli studenti è stato chiaro e diretto: in una società come quella attuale, in cui lo smartphone e, più in generale, il mondo virtuale rappresentano la quotidianità, è necessario riconquistare il mondo reale, riappropriandosi del contatto con l’ambiente e con i propri coetanei, apprezzando il valore di un’attività all’area aperta, il tutto sotto la costante e rassicurante presenza dell’Arma cui ci si può rivolgere per qualsiasi dubbio o curiosità L’Arma dei Carabinieri, d’intesa con gli istituti scolastici, darà seguito per tutto l’anno scolastico a tali iniziative in tema di cultura della legalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento