Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

I dipendenti della Start incrociano le braccia, indetto sciopero del trasporto pubblico

Possibili disagi per i passeggeri, l'azienda informa che all'ultimo sciopero aveva aderito il 50% dei lavoratori

Sabato 11 luglio 2020, dalle 17.30 alle 21.30, le Segreterie Provinciali FIT-CISL, Uiltrasporti, UGL Autoferrotranvieri e USB Lavoro Privato, unitamente alle proprie RSA hanno proclamato 4 ore di sciopero di tutto il personale Start Romagna nel bacino di Rimini. I punti oggetto delle rivendicazioni sono: il mancato rispetto accordo del 27.03.2020, rimodulazione PDR 2020, servizio mensa, asssegnazione turni ‘facilitatori’, rotazione turni non equa, smaltimento ferie/FU 2019 e 2020, nuova programmazione ferie in conseguenza delle variazioni dovute all’emergenza COVID-19, gestione servizio manovre, sanificazione mezzi locali e aziendali, uso/abuso degli ordini di servizio da parte della direzione, carenza/assenza comunicazione dati relativamente alla rotazione e alle giornate effettuate nel Fondo Bilaterale di Solidarietà, selezione interna verificatori. In questa fascia oraria non sarà garantito il normale svolgimento dei servizi del trasporto pubblico locale.  Lo svolgimento dello sciopero avverrà ai sensi della Legge 12.06.1990 n. 146 e successive modifiche. In base al regolamento vigente si comunica che la percentuale di adesione in caso di sciopero analogo fu del 50%.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I dipendenti della Start incrociano le braccia, indetto sciopero del trasporto pubblico

RiminiToday è in caricamento