I fratelli Raschi rilanciano dopo il lockdown: "A giugno un nuovo locale e un laboratorio del gusto"

Gianluca e Giampaolo Raschi investono sul centro storico e in squadra entra lo chef Bissaro

Scommettono sul futuro, sul loro talento e sulla loro terra. I fratelli Raschi, Gianluca e Giampaolo, escono dal lockdown rilanciando la loro attività nella ristorazione con l'apertura di un nuovo locale e di un laboratorio del gusto. Questa lunga interruzione a causa del Covid è diventata per loro l’occasione di staccare veramente la spina, fermarsi a riflettere, pensare e ripensarsi “per ripartire non da nuovi piatti e menu rivoluzionati, ma dalla forza del pensiero, della creatività, dall’aggregazione e dalla contaminazione”.

“Da qualche mese siamo al lavoro su un nuovo ristorante, il terzo dopo lo storico Guido sulla spiaggia di Miramare e Il Mare di Guido a Fico Eataly World a Bologna - raccontano i due fratelli - si tratta di Augusta, la nuova sfida con cui da giugno il desiderio di cambiamento in atto abbraccerà il centro storico chiudendo un cerchio ideale che trae linfa dal mare e dalle nostre radici per legarsi a filo doppio a quelle del territorio che ci ospita. Augusta sposa il nuovo rinascimento di Rimini che ha per emblema il limitrofo risorto Teatro Galli (non a caso scelto per l’immagine del nuovo corso) e si fa cartolina ideale e fotografia della ripartenza della Guido Srl e della città”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad entrare nella squadra ci sarà lo chef Paolo Bissaro: "Non sarà solo un consulente cuoco, ma il trait d’union di una visione rinfrescata da una terza competenza vitale per animare il confronto necessario a trasformare il neonato Guido Lab in un laboratorio di ricerca che si farà fulcro di una filosofia da declinarsi in varie direttrici in ciascuno dei tre ristoranti. Ognuno con la sua anima, ma dal pensiero comune", evidenziano i fratelli Raschi, che hanno portato quello che era un capanno costruito nel 1946 sulla sabbia da nonno Guido a Miramare a fregiarsi della stella Michelin per il tredicesimo anno consecutivo. Una nuova sfida che stringerà la mano al Rinascimento riminese proprio nel cuore pulsante della città, dove a pochi passi di distanza sorgerà il Museo Fellini e la piazza dei Sogni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento