rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

I gestori di palestre e piscine in piazza: "Lo sport è vita, il lavoro è vita"

Un centinaio tra gestori, personal trainer e allenatori hanno manifestato contro la prolungata chiusura degli impianti sportivi

Sono stati quasi un centinaio tra gestori di palestre e piscine di Rimini e provincia sono scesi in piazza Cavour sabato pomeriggio per manifestare e chiedere un aiuto concreto in questo momento di dura difficoltà. Ormai stremati i gestori si sono nuovamente riuniti dando vita alla protesta "Save the gym", al loro fianco anche diversi sportivi e clienti che li hanno sostenuti. Una protesta contro la decisione del governo di mantenere ancora chiuse piscine, palestre e centri sportivi al chiuso.

"La chiusura prolungata dello sport crea disagio sociale, non solo economico, che in parte si può rimediare, ma soprattutto incide negativamente sulla vita delle persone - afferma Antonio Prudenzano di NiceFit - Lo sport e l'attività fisica è un diritto dell'uomo quale elemento fondamentale per l’espressione della personalità, sia come singolo che nelle formazioni sociali, nonché per la prevenzione e per il miglioramento della salute psico-fisica, individuale e collettiva. Lo sport è il riflesso della nostra società dai bambini agli adulti".

E l'appllo di tutti, scritto anche sugli striscioni è "Lo sport è vita, il lavoro è vita".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I gestori di palestre e piscine in piazza: "Lo sport è vita, il lavoro è vita"

RiminiToday è in caricamento