Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

I ladri del centro commerciale finiscono nella rete della polizia di Stato

Due giovani si sono infilati nel negozio di abbigliamento per poi far sparire i capi in uno zaino cercando di fuggire senza pagare

Verso le 19.30 di lunedì la dipendente di un negozio di abbigliamento presso il centro commerciale "Le Befane" di Rimini ha chiesto l'intervento della polizia di Stato dopo aver sorpreso due giovani malviventi intenti a rubare. La ragazza, come ha poi raccontato agli agenti, ha notato i ragazzi entrare con uno zaino per poi cercare di uscire poco dopo facendo scattare l'allarme antitaccheggio. Bloccati dalla sicurezza, uno dei due ha consegnato spontaneamente una felpa appena rubata. All'arrivo del personale della Questura, però, entrambi sono stati perquisiti trovando ulteriori capi di abbigliamento rubati, per un valore complessivo di 150euro, e 5 cellulari di cui nessuno dei due sapeva giustificarne il possesso. La refurtiva ha fatto scattare le manette ai polsi di un 20enne senegalese e un 19enne eritreo, entrambi irregolari sul territorio nazionale, che oltre all'accusa di rapina dovranno rispondere anche di ricettazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ladri del centro commerciale finiscono nella rete della polizia di Stato

RiminiToday è in caricamento