I parchi di San Giovanni in Marignano si rifanno il look

Ad oggi sono stati investiti circa € 18.000,00 per il restyling di una serie di parchi distribuiti nel territorio comunale

L’Amministrazione comunale è da alcuni mesi impegnata in diversi interventi di manutenzione a San Giovanni. Importanti, tra gli interventi, quelli relativi al miglioramento delle aree verdi e dei parchi, al fine di promuovere il decoro urbano e valorizzare l’utilizzo di questi luoghi di incontro e socializzazione per tutte le età. Ad oggi sono stati investiti circa € 18.000,00 per il restyling di una serie di parchi distribuiti nel territorio comunale. In particolare sono state acquistate e già installate le seguenti attrezzature: n. 3 altalene + n. 3 molle, per i parchi di P.zza di Vittorio, Via Metauro, Via Dante Alighieri, n. 1 torretta in Via Dante Alighieri.

Inoltre sono state acquistate diversi panchine e seggiolini per sostituire in tutti i parchi marignanesi quelle usurate o danneggiate. Inoltre, nella logica inclusiva che sta perseguendo l’Amministrazione con una serie di progetti per favorire l’accessibilità e l’eliminazione delle barriere architettoniche, è stato acquistato un sedile inclusivo (vedi immagine allegata) per l’altalena del Parco dei Tigli: si tratta infatti di un sedile utilizzabile da tutti i bambini, compresi quelli con diverse abilità. Per ora si è avviata una fase di sperimentazione nel Parco dei Tigli, con la possibilità di installare questo supporto in altri parchi marignanesi.

L’Amministrazione commenta: “I parchi sono un importante luogo di aggregazione e la loro cura trasmette ai cittadini l’importanza di preservarli, come luogo di condivisione ed incontro. Importantissimo, inoltre, è il messaggio che si vuole lanciare con l’acquisto dell’altalena inclusiva, primo gioco realmente utilizzabile da tutti, senza distinzioni. Si ha la decisa volontà di continuare sulla strada dell’acquisto di una tipologia di giochi che non sia specifica solo per diversamente abili, proprio per lanciare il messaggio che l’inclusione vera riguarda esperienze fatte insieme, ognuno con le proprie caratteristiche ed abilità. Lanciare questi concetti attraverso il gioco, è il modo più naturale ed incisivo per creare una cultura della diversità fin da bambini. Questo intervento fa parte di un progetto ancora più ampio, che mira alla completa eliminazione delle barriere architettoniche nell’intero territorio comunale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento