Cronaca

I poliziotti battono la spiaggia nella notte: un arresto, centinaia i controlli

La Polizia, oltre a identificare centinaia di persone, ha fatto rimuovere le tende montate da alcuni stranieri per trascorrere la notte sulla sabbia

E’ proseguita anche durata la notte tra venerdì e sabato l’attività del personale delle Volanti e dei Reparti prevenzione Crimine, con l’ausilio degli equipaggi dei cinofili della Polizia di Stato, che hanno battuto il tratto di spiaggia libera di Piazzale Boscovich e presso il lungomare Tintori. Gli agenti hanno condotto in Questura tre stranieri, senza documenti, per i quali il personale dell’Ufficio immigrazione sta svolgendo i relativi accertamenti in ordine alla sussistenza delle condizioni per la permanenza sul territorio nazionale. I poliziotti, oltre a identificare centinaia di persone, hanno fatto rimuovere le tende montate da alcuni stranieri per trascorrere la notte sulla sabbia.

Gli uomini delle Volanti hanno poi tratto in arresto un uomo di origini siriane: il 27enne, durante i controlli eseguiti alcuni giorni fa negli stabili abbandonati nella zona sud di Rimini, era stato trovato in possesso di alcuni telefoni per i quali sono in corso i relativi accertamenti. Inottemperante al divieto di dimora nella provincia di Rimini emessa dal Tribunale nel novembre 2016, per l’uomo è stato quindi chiesto l’aggravamento della misura cautelare e disposta la custodia in carcere, misura quest’ultima eseguita dai poliziotti che hanno rintracciato l’uomo nei pressi della stazione ferroviaria. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni con l’ausilio delle unità cinofile e ippomontate della Polizia di Stato e riguarderanno tutti i  parchi e le zone verdi della città, oltre ad alcuni tratti di lungomare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I poliziotti battono la spiaggia nella notte: un arresto, centinaia i controlli

RiminiToday è in caricamento