rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

I sindacati bocciano il bando per il servizio gas: "Mancano clausole sociali"

Per Filctem-Cgil, Femca-Cisl Romagna e Uiltec-Uil ci sono "gravi criticità", come il non aver inserito i principi di territorialità e stabilità occupazionale dei lavoratori coinvolti

Ci sono "troppe falle" nel bando di gara per il servizio gas nell'ambito di Rimini. E infatti il Comune è stato "costretto ad apportare numerose e importanti modifiche". Ammettendo, rimarcano Filctem-Cgil, Femca-Cisl Romagna e Uiltec-Uil, che che va "sostanzialmente modificato". Per i sindacati ci sono "gravi criticità", come il non aver inserito i principi di territorialità e stabilità occupazionale dei lavoratori coinvolti, attualmente 112. Per questo chiedono al sindaco Andrea Gnassi di intervenire, "ribadendo le richieste già avanzate in passato e mai recepite". Più nel dettaglio, l'inserimento della clausola sociale per la tutela dell'occupazione, delle condizioni economiche e normative, il mantenimento del personale all'interno del territorio provinciale. I Servizi pubblici locali, sostengono le parti sociali, sono "strategici per lo sviluppo economico, sociale, ambientale e occupazionale del territorio", che "passa necessariamente dal mantenimento delle competenze e delle professionalità dei lavoratori e dalla garanzia che la sede sia locale. Da qui la richiesta al sindaco di "verificare il testo del bando prima che sia pubblicato affinchè vengano inserite le nostre necessarie ed ineludibili richieste", altrimenti verranno valutate "le opportune azioni di mobilitazione come da mandato dei lavoratori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindacati bocciano il bando per il servizio gas: "Mancano clausole sociali"

RiminiToday è in caricamento