Cronaca Bellaria-Igea Marina

I sindacati: "Il distaccamento dei vigili del fuoco di Bellaria riapre drammaticamente ridimensionato"

In una nota stampa la Cgil denuncia come siano stati "inascoltati gli appelli alla politica, dispiace prendere atto che nonostante le sollecitazioni fatte siano arrivate queste tristi ed inconfutabili risposte"

Dopo l'annuncio dell'apertura dell Distaccamento stagionale dei Vigili del Fuoco di Bellaria Igea Marina, che trova spazio presso il Centro Operativo sovra comunale di Protezione Civile in zona Bordonchio, la denuncia parte dalla Cgil che in una nota stampa punta il dito contro quello che definisce un "drammaticamente ridimensionato" dell'operatività del reparto estivo. "Per capire la gravità di quanto sta succedendo - spiega la sigla sindacale in una nota stampa - è sufficiente analizzare i freddi  numeri delle aperture di questo distaccamento nell’estate 2023 e confrontarli con  quelli di questa estate. Un primo dato, ma non è quello più preoccupante, riguarda il periodo di apertura  del distaccamento stagionale: nell’anno 2023 il distaccamento è stato aperto dal 15  giugno al 3 settembre mentre quest’estate aprirà sempre il 15 giugno, ma chiuderà  il 31 agosto". 

"La notizia più preoccupante - aggiunge la Cgil - riguarda il periodo di apertura h 24 del distaccamento  stagionale: lo scorso anno questo distaccamento rimase aperto con orari h 24 dal  1 luglio al 3 settembre, quindi per un periodo di 65 giorni. Quest’anno rimarrà  aperto con orario h 24 solo dal 22 luglio al 20 Agosto, per un totale di 30 giorni,  quando sappiamo benissimo che anche le settimane successive al ferragosto sono  nella nostra riviera periodi di grande afflusso di turisti. Per il restante periodo di  apertura il distaccamento sarà chiuso dalle 20 alle 8 di mattina. Dispiace prendere atto che nonostante le sollecitazioni fatte alla politica nazionale,  siano arrivate queste tristi ed inconfutabili risposte. Dispiace anche sottolineare la  mancanza di dialogo con la politica regionale (ricordiamo che il distaccamento  stagionale viene aperto anche grazie a fondi della regione attraverso una  convenzione annuale riservata alle politiche legate al POA), sono anni che le  scriventi chiedono incontro con l’assessora regionale alle politiche di Protezione  Civile senza aver mai avuto la possibilità di confrontarsi con essa. Questi purtroppo sono i tristi risultati di politiche fatte con tagli enormi da parte  dei vertici politici nazionali del CNVVF e di mancanza di confronto da parte dei  vertici politici regionali, ma a farne le spese sono i cittadini che vedono  pericolosamente ridotte le risposte del soccorso nel nostro territorio".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindacati: "Il distaccamento dei vigili del fuoco di Bellaria riapre drammaticamente ridimensionato"
RiminiToday è in caricamento