menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I totem di Santarcangelopiù raccontano i progetti per le frazioni

A San Martino, Sant’Ermete, San Vito e Canonica: dalla scuola materna di Canonica ai percorsi ciclopedonali protetti, fino alla realizzazione di parchi attrezzati al servizio delle comunità: nuove progettualità e interventi di manutenzione dell’esistente

Le frazioni fanno centro: a San Martino dei Mulini, Sant’Ermete, San Vito e Canonica sono stati installati in questi giorni quattro totem informativi che presentano e raccontano i progetti di Santarcangelopiù – più valore alla città che interessano le frazioni. Dopo l’esperienza di “Primo viaggio intorno a…” che ha coinvolto i bambini delle scuole elementari nella riscoperta della propria frazione, la partecipazione si allarga anche a tutti i residenti: i totem sono infatti posizionati in spazi pubblici ben visibili, dove sarà possibile consultare i progetti, seguirne la realizzazione, confrontare idee e opinioni con gli altri residenti. “Le frazioni fanno centro è una delle quattro aree tematiche della visione strategica del futuro della città: l’obiettivo generale dell’Amministrazione comunale – afferma l’assessore ai Lavori pubblici e alla Pianificazione urbanistica Filippo Sacchetti – è quello di offrire nuove opportunità sul territorio e valorizzare le frazioni dal punto di vista ambientale, paesaggistico e architettonico, al fine di favorire un migliore uso collettivo dello spazio pubblico. Dalla nuova scuola materna di Canonica ai nuovi percorsi ciclopedonali protetti a San Vito, San Martino dei Mulini e Sant’Ermete, fino alla realizzazione di parchi attrezzati al servizio delle comunità, le frazioni saranno dotate di luoghi di incontro, centri civici e strutture di vicinato di medio-piccole dimensioni.” 

Più nel dettaglio, gli interventi di maggior rilievo riguardano la realizzazione delle piste ciclabili di via Casale Sant’Ermete, via San Vito (nell’ambito del Poc 1, mediante accordo pubblico-privato) e via Tomba a San Martino dei Mulini. Sono due, inoltre, le rotatore in programma: a Sant’Ermete (all’incrocio tra le vie Marecchiese e Vallechiara) e a San Vito (tra le vie Tolemaide, Vecchia Emilia e Tosi). A Canonica, infine, il progetto più importante riguarda la nuova scuola materna che sarà un edificio energicamente sostenibile e a basso impatto ambientale , con un spazio pubblico a servizio della frazione. Tutto questo è raccontato dai totem installati a San Martino (presso la Casa dell’acqua), Sant’Ermete (presso il bar Casale), San Vito (presso la Casa dell’acqua) e Canonica (presso il bar Ca’ Longa), nonché sul sito internet dedicato www.santarcangelopiu.it. “Le frazioni hanno un ruolo centrale nell’intero sistema della città di Santarcangelo – conclude l’assessore Filippo Sacchetti – sono nuclei vitali animati da comunità autonome e organizzate, il cui senso di appartenenza e identità verrà rafforzato da nuove opportunità nel programma generale di riqualificazione della città di Santarcangelopiù”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Simona Ventura fa tappa anche in un famoso locale della Valmarecchia

social

Rimini sotterranea tra misteri e curiosità

social

Cassoni riminesi, la ricetta per farli in casa

Attualità

Verucchio, inaugurata dal sindaco una nuova pizzeria d'asporto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento