menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I troppi clienti smascherano lo spacciatore, pusher arrestato dai carabinieri

Il continuo via vai da un residence di Miramare ha fatto scattare gli accertamenti dell'Arma che ha ammanettato l'uomo in flagranza

Nella serata di martedì i carabinieri di Rimini hanno arrestato in flagranza un albanese 21enne, già noto alle forze dell'ordine, per spaccio di stupefacenti. Ad incastrare lo straniero i numerosi clienti che si rivolgevano a lui e che, a qualsiasi ora del giorno e della notte, si muovevano attorno al residence di Miramare dove viveva il pusher. Le continue segnalazioni hanno insospettito i militari dell'Arma i quali hanno così iniziato a tenere d'occhio l'albanese. La sera del 2 giugno, davanti alla struttura ricettiva, è arrivata una acquirente che ha fatto salire a bordo della propria auto lo spacciatore. Quando i due si sono scambiati un involucro i carabinieri sono entrati in azione bloccandoli entrambi. La compratrice è risultata essere una riminese 35enne, finita segnalata alla Prefettura come assuntrice, mentre il pusher che gli aveva venduto mezzo grammo di "neve" per 40 euro è finito in manette. La successiva perquisizione personale e domiciliare ha permesso di recuperare 11 dosi, tutte da mezzo grammo. Dopo una notte trascorsa in caserma, l'albanese è stato processato per direttissima mercoledì mattina e condannato a 8 mesi di reclusione con pena sospesa.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arco d’Augusto, storia di uno dei simboli di Rimini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento