Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

I Viaggi della Memoria e Viaggi in Europa tornano in presenza: al via il bando per gli studenti

Petitti: "Riattiviamo un percorso forti del sodalizio che da tempo ci unisce agli Istituti storici della nostra regione, tra cui quello riminese"

Dopo la pausa imposta dalla pandemia, tornano in presenza i “Viaggi delle Memoria e attraverso l’Europa” promossi dall'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna. È stato pubblicato il nuovo bando per gli studenti con un finanziamento regionale che ammonta a 800mila euro.

Un progetto che dura da oltre dieci anni e che vede anche la preziosa collaborazione con l’Istituto Storico di Rimini, sotto la guida di Oriana Maroni e Francesca Panozzo, per portare gli studenti a visitare i luoghi simbolo del ‘900, dai lager alle foibe, dai Balcani alla Berlino divisa in due dalla Guerra fredda.

“In una fase storica come questa, segnata da una emergenza sanitaria e dalla guerra alle porte dell'Europa, è fondamentale tenere viva la cultura della memoria, a partire dalle scuole – ha sottolineato Emma Petitti, presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna –. Negli anni scorsi abbiamo organizzato viaggi virtuali, ora torniamo in presenza. È importante la collaborazione con gli Istituti storici regionali, tra cui quello riminese: continuiamo a operare per rafforzare l’esercizio della memoria, per costruire una cultura dei diritti e della democrazia partendo dalle giovani generazioni dopo le edizioni del 2020 e 2021 che, nel rispetto delle restrizioni imposte dalla pandemia, hanno visto il finanziamento di progetti di ‘Viaggi virtuali’ e la realizzazione di materiali di supporto alla didattica per studenti e professori, nel 2022 si tornerà alla preziosa e insostituibile esperienza del ‘Viaggio reale’ nei luoghi simbolo della storia del Novecento e dell’integrazione europea”.

“Grazie al contributo dell’Assemblea legislativa - ha continuato Emma Petitti - nel 2019, ultimo anno dei viaggi in presenza, sono stati circa 8.100 i ragazzi e le ragazze che hanno visitato dal vivo i luoghi simbolo delle tragedie del ‘900: dai campi di sterminio nazisti alle foibe titine, dalla dissoluzione della ex Jugoslavia al cuore della Germania, dalle regioni dell’Alsazia e della Lorena ai luoghi simbolo dell’Unione europea, oltre che in significativi luoghi della Memoria regionale quali Fossoli, Montesole e Casa Cervi”.

Potranno presentare domanda al bando gli Istituti storici provinciali dell’Emilia-Romagna, le scuole primarie e secondarie di ogni ordine e grado della regione, gli enti locali dell’Emilia-Romagna, le associazioni di promozione sociale con sede operativa permanente nel territorio regionale iscritte, o in fase di trasmigrazione, nel Registro unico nazionale del Terzo settore (RUNTS).

I progetti più rilevanti potranno ricevere un contributo fino al 60% delle spese sostenute entro la cifra massima di 15mila euro per ogni progetto. Visto il successo delle edizioni precedenti, ci si aspettano numerose domande (più di 100, per un totale di oltre 10mila studenti coinvolti) e l’Assemblea ha previsto uno stanziamento di 800mila euro. La scadenza è il 10 ottobre 2022.

Tutte le informazioni per partecipare all’Avviso sono disponibili sul sito dell’Assemblea legislativa al seguente link: https://www.assemblea.emr.it/attivita/servizi-al-cittadino/avvisi-e-premi/avvisi-aperti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Viaggi della Memoria e Viaggi in Europa tornano in presenza: al via il bando per gli studenti
RiminiToday è in caricamento