Il "masterchef" in salsa riminese a Fulvio Politi

L' edizione 2013 si è svolta nelle cucine dell'IPSSAR S.Savioli. di Riccione e ha visto sfidarsi gli chef nelle categorie senior (over 23) e junior (under 23), per assegnare il titolo di campione provinciale 2013

Si è conclusa la 3° edizione del trofeo cuochi romagnoli, l'esposizione culinaria per la provincia di Rimini organizzata da Associazione Cuochi Romagnoli con il patrocinio del Comune di Montescudo e della Provincia di Rimini. L' edizione 2013 si è svolta nelle cucine dell'IPSSAR S.Savioli. di Riccione e ha visto sfidarsi gli chef nelle categorie senior (over 23) e junior (under 23), per assegnare il titolo di campione provinciale 2013 e il diritto di rappresentare la provincia di Rimini nella finale regionale di cucina calda.

Entrambe le categorie dovevano presentare un piatto caldo a base della famosa Patata di Montescudo, prodotto di eccellenza del nostro territorio e scelto quest'anno da una commissione di chef come ingrediente principale dei piatti in concorso nell'ambito di un progetto di valorizzazione dei prodotti dell'entroterra romagnolo in collaborazione fra Associazione Cuochi Romagnoli, la provincia di Rimini e i comuni dell'entroterra . Tutti i piatti sono stati giudicati da una giuria di esperti chef di noti ristoranti della riviera e rappresentanti delle istituzioni pubbliche e del mondo del giornalismo coordinati da un presidente di giuria d'eccezione come il maestro chef Giovanni Tucci.

Il vincitore della categoria Junior è il giovanissimo Alessandro Zanotti dell'IPSSAR "Malatesta" di Rimini con il piatto "brodetto romagnolo in crema tiepida di patate di Montescudo" con 97 punti sui 100 disponibili; al 2° posto si è piazzato Jacopo Ticchi, studente di IPSSAR "S.Savioli" Riccione con il suo " Patate e….coniglio" totalizzando 88 punti. In terza posizione un altro studente dell'istituto riccionese, la giovane chef Fu Xiao con "Gocce di patate e raviolo italocinese" realizzando 87 punti.

Nella categoria senior ha trionfato lo chef Fulvio Politi con la "vellutata di patate di Montescudo, straccetti di seppia, squaquerone al profumo di terra e mare in germoglio di porro" realizzando 89 punti su 100; al 2° posto lo chef Girolamo Marotta con un piatto senza glutine, il "cappuccino di patate, seppia e bottarga con biscotti al sangiovese, crudo di Carpegna e pecorino di fossa" totalizzando 86 punti, al 3° posto si piazza lo chef Gabriele Pompili con i "piccoli krapfen di patate ripieni di savor, chips di patate candite allo zafferano e ristretto di vino cagnina" ed i suoi 81 punti.

Mentre il premio speciale della critica è andato alla chef Ilaria Aratari e al suo "ChocoPatata". Al termine della manifestazione è stato offerto a tutto il pubblico un buffet dolce e salato interamente a base del famoso tubero, realizzato dagli studenti dell'IPPSAR Savioli diretti da due grandi chef dell'Associazione Cuochi Romagnoli come Luigi Sica e Cristina Lunardini, già conduttrice di diversi programmi di cucina su Alice ( canale Sky 416 ).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento